Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Saranno 38 appuntamenti nella Stagione ’19/’20 del Verdi

Svelato il cartellone curato ancora una volta da Walter Mramor nel quale spiccano le "serate evento" molto gradite dal pubblico

Saranno 38 appuntamenti nella Stagione ’19/’20 del Verdi

Si preannuncia una grande stagione artistica quella che, dal prossimo novembre, animerà il palco del Teatro Comunale "Giuseppe Verdi" di Gorizia.
Ricca i grandi nomi e compagnie prestigiose, capace di spaziare tra i generi più diversi, la Stagione Artistica 2019 - 2020, ancora una volta curata da Walter Mramor, porterà Gorizia ben 38 appuntamenti di cui 8 di Prosa, 6 di Musica e Balletto, 8 comporranno il cartellone Eventi, 4 il percorso "Verdi Off" e 4 quello "Verdi Young".
"Gorizia propone stagioni che funzionano e piacciono - ha commentato il sindaco, Rodolfo Ziberna - anche e soprattutto per la "macchina" che lavora nell’organizzazione di tutto questo, forte di anni e anni di preparazione ed esperienza". A queste parole ha fatto seguito proprio il direttore artistico Mramor, il quale ha voluto sottolineare come importante in questo lavoro sia anche "la forte vicinanza del pubblico di questo teatro, che partecipa, chiede, consiglia: questo è per me e per tutto lo staff un punto di riflessione e spunto per ogni stagione".
Addentrandosi nel cartellone della Stagione di Prosa ’19/’20 - realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Carigo - si trova, proprio ad alzare il sipario il 7 novembre, "Romeo e Giulietta. Nati sotto la contraria stella: Ale e Franz", con il duo comico - affiancato da un cast d’eccezione - ad interpretare due attori girovaghi, impegnati a raccontare la storia narrata da Shakespeare, ma che, per tutta una serie di eventi, finirà con l’essere stravolta. La compagnia in scena sarà tutta al maschile, proprio come si usava al tempo del Bardo. Domenica 1 dicembre sarà il turno di Luca Argentero in "È questa la vita che sognavo da bambino?", con testi scritti da lui stesso Gianni Corsi ed Edoardo Leo, a cui farà seguito, il 10 dicembre "Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco", spettacolo che segnerà il ritorno al Verdi di Alessandro Preziosi.
Gli appuntamenti successivi con la Prosa porteranno a Gorizia "Don Chisciotte" con Alessio Boni e Sierra Yilmaz (il 21 gennaio), "Momenti di trascurabile (in)felicità" di e con Francesco Piccolo e Pif (il 1 febbraio), "Mi amavi ancora…", in programma martedì 18 febbraio, con Ettore Bassi e Simona Cavallari, e i briosi "Arsenico e vecchi merletti" e "Se devi dire una bugia dilla grossa", rispettivamente il 5 e il 17 marzo.
Ad aprire il cartellone della Musica e Balletto penserà Uto Ughi, il 23 novembre, accompagnato da Andrea Griminelli e i Solisti Veneti. Il 6 dicembre arriverà in città la Glenn Miller Orchestra con il nuovo progetto "Jukebox Saturday Night", seguito il 18 gennaio da "Swing Around Rock" con il pianista Matthew Lee e la Light Can Dance. A febbraio, venerdì 28, si esibirà il giovanissimo prodigio del pianoforte Ivan Bessenov, classe 2002, mentre l’opera "Les nuits barbares, ou les premiers matins du monde" prenderà vita il 24 marzo. A chiudere il cartellone di questa sezione, "Shine! Pink Floyd Moon", in programma il 28 aprile.
Tra le novità della Stagione Artistica 2019/20, la sezione Eventi Arte, che porterà al Verdi, il 28 novembre, "La grande storia dell’impressionismo", con Marco Goldin, seguito il 19 dicembre dal ritorno di Vittorio Sgarbi con "Leonardo".
Gli Eventi Musical quest’anno si sdoppiano, con una sezione dedicata ai "Family Show", che proporrà "A Christmas Carol - Il Musical", con Roberto Ciufoli (il 4 gennaio) e "Alice in Wonderland" il 21 febbraio. Tra gli altri appuntamenti Musical, I Legnanesi il 14 dicembre e il ritorno dei simpatici e bravissimi Oblivion il 28 gennaio. Due appuntamenti anche per gli Eventi Smile, che porteranno sul palco del Verdi la grande Angela Finocchiaro con "Ho perso il filo" il 12 febbraio e Gaia De Laurentiis con Ugo Dighiero in "Alle 5 da me", in programma il 5 aprile.
La Stagione 2019/20 segna la conferma degli spettacoli di "Verdi Off", la sezione più giovane ma che in brevissimo tempo ha saputo affermarsi. In programma quest’anno "Visite", il 4 febbraio, il riadattamento de "Le allegre comari di Windsor" il 2 marzo, "Accabadora" in programma il 19 marzo e "Cous Cous Klan" il 1° aprile.
Non mancheranno poi eventi dedicati ai bambini e alle famiglie con la matinée del 14 febbraio, "The Time Machine" in lingua inglese, e le tre pomeridiane del 3 e 24 novembre e dell’8 marzo: "I tre moschettieri", "Favole al telefono" e "I musicanti di Brema".

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Saranno 38 appuntamenti nella Stagione ’19/’20 del Verdi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.