Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Con "Il magico mondo di Amadeus" i primi approcci alla musica

Il metodo si rivolge ai bambini dai due anni di età: non è importante, infatti, padroneggiare il linguaggio perché si impara tramite i canali visivo, verbale e cinestesico

Parole chiave: metodo Elena Bidoli (1)
Con "Il magico mondo di Amadeus" i primi approcci alla musica

Dopo la soddisfazione di vedere Susanna Cosulich esibirsi per la terza volta alle Carnegie Hall di New York, un altro importantissimo traguardo è stato raggiunto, ma questa volta da Elena Bidoli, socio fondatore e Presidente dell’Associazione Culturale Musicale Baby Piano School, che ha avuto la soddisfazione e la grande gioia di vedere pubblicato il suo Metodo “Il magico mondo di Amadeus, MEB - Metodo Elena Bidoli”, dalla "Virginio Cremona Editore" di Milano.
Dalla sua pubblicazione, sono state fatte due presentazioni: la prima a Jesolo, il 18 marzo presso la Biblioteca Civica, successivamente, la sera del 30 marzo, Elena Bidoli è stata invitata a presentare il suo Metodo dal Rotary Club di Monfalcone e Grado, presso l’Azienda Agricola La Ferula di Staranzano.
Erano presenti, con la Maestra, la psicopedagogista Elena Marcigaglia e l’architetto Giampiero Cesarini che ha curato tutte le illustrazioni del Metodo, nonché Susanna Cosulich.
La sala, dotata di un pianoforte a mezza coda, ha consentito alla giovane allieva di dare un saggio degli apprezzabili risultati che si possono ottenere con la formazione pianistica e musicale mediante il MEB. L’accoglienza calorosa del Presidente Ariano Medeot, del Prefetto Lucio Ceschia e di tutti i soci presenti hanno reso la manifestazione una chiacchierata informale.
Il MEB nasce dalla passione per la musica e dall’amore per i bambini con il quale la maestra Elena Bidoli ha formato in 40 anni più di 400 allievi, molti dei quali hanno partecipato a concorsi pianistici nazionali e internazionali, ottenendo sempre primi premi e primi premi assoluti.
Con il MEB non si tratta solo di imparare a suonare uno strumento, ma anche di vedere nella musica una funzione generale educativa e formativa della personalità, che inizia sin da quando i bambini sono ancora piccolissimi.
Questo è il motivo per cui la docente Elena Bidoli e la pedagogista Elena Marcigaglia si sono incontrate e, con entusiasmo e competenza, hanno iniziato un tale e incredibile viaggio che si è concretizzato nella stesura di tre volumi, illustrati dall’architetto Giampiero Cesarini: due volumi per l’allievo e uno per il docente, quest’ultimo solo in formato digitale.
I fondamenti della disciplina musicale di tutti e tre i volumi del Metodo sono stati supervisionati dal maestro Piero Rattalino, pianista, musicologo e critico musicale di fama internazionale, che ne ha anche scritto la prefazione.
Il metodo si rivolge ai bambini dai due anni di età: non è importante, infatti, padroneggiare il linguaggio perché si impara tramite i canali visivo, verbale e cinestesico. Il bambino prova subito la gioia di mettere le manine sul pianoforte e inizia a suonare più pagine consecutive interagendo in fantastiche avventure con personaggi, per lo più animaletti, che diventano amici e che portano sempre al bimbo un profondo messaggio di altruismo e di generosità.

© Voce Isontina 2023 - Riproduzione riservata
Con "Il magico mondo di Amadeus" i primi approcci alla musica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.