Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

La BCC di Turriaco spegne 120 candeline

Domenica 4 dicembre durante la Santa Messa , don Enzo Fabrissin ha benedetto il nuovo vessillo della Banca che è stato realizzato proprio per questo anniversario

Parole chiave: Banca di Credito Cooperativo (3), anniversario (164)

Era il lontano 1896 quando la Banca di credito cooperativo di Turriaco è stata fondata da 74 soci e ancor oggi essa è società cooperativa che, con le sue strategie, tende a perseguire quotidianamente il miglioramento delle condizioni sociali, morali, culturali ed economiche del paese in cui è inserita e del Territorio di sua competenza.
Diverse sono state, a tale riguardo, le manifestazioni proposte in occasione di questo particolare compleanno: a partire dalla vicinanza al Circolo don Eugenio Brandl per la prima edizione del Premio don Brandl a fine ottobre, fino ad arrivare al concerto di venerdì scorso proposto dalla BCC nella parrocchiale di San Rocco a Turriaco: la "Messa per la notte di Natale nella Boemia di metà Ottocento" ha reso protagoniste due realtà corali - il coro Angelo Capello di Begliano e la Coral di Lucinis di Lucinico - l’orchestra Nativitas e alcuni solisti riempiendo la parrocchiale di Turriaco di persone ed emozioni.
Non è mancato il momento strettamente religioso: domenica 4 dicembre, infatti, durante la Santa Messa delle ore 10, don Enzo Fabrissin ha benedetto il nuovo vessillo della Banca che, come ha sottolineato il presidente Roberto Tonca, è stato realizzato proprio per questo anniversario: alla stregua del vessillo originale inaugurato ufficialmente il 14 aprile 1907, anche il nuovo gonfalone è bianco e rosso, ha una raffigurazione di San Rocco, protettore di Turriaco, e un logo del credito cooperativo a cui è stata aggiunta la dicitura Venezia - Giulia a sottolineare l’importanza dell’apertura di questa banca al Territorio.
I festeggiamenti non si sono conclusi lì: domenica 11 dicembre, dopo la messa delle 10 nella parrocchiale di San Rocco, sarà presentato un nuovo libro edito grazie al contributo della banca di Turriaco, dedicato al coro e all’organo del paese: autore dello studio è Alberto Vittorio Spanghero.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
La BCC di Turriaco spegne 120 candeline
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.