Gorizia
stampa

Folklore: si rinnova il Festival

La rassegna è da quest’anno organizzata dalla "neonata" Associazione "Etnos", che raccoglie il passaggio del testimone dalla Pro Loco

Folklore: si rinnova il Festival

Si apre un nuovo corso per il Festival Mondiale del Folklore "Castello di Gorizia". Nel segno della continuità con il passato ma con una gestione tutta nuova, venerdì 28 agosto si aprirà la sua 45^ edizione, che per tre giorni animerà l’ultimo weekend agostano in città.
Un’edizione importante che, oltre al 45° anno della kermesse, celebra anche la 50^ Parata Folkloristica Internazionale, in programma nel pomeriggio di domenica 30 agosto.
La rassegna del folklore è da quest’anno organizzata dalla "neonata" Associazione Culturale "Etnos", che raccoglie il passaggio del testimone dalla Pro Loco, che per tanti anni ha curato il Festival. "È una manifestazione che proseguiamo con gioia - ha raccontato Stefano Minniti, presidente di "Etnos" - e con la collaborazione di tante realtà locali che, in questa nostra nascita, ci hanno seguiti, sostenuti e accompagnati". Il Festival Mondiale del Folklore 2015 si avvale infatti della collaborazione di Comune e Provincia di Gorizia, della Confcommercio, dell’Associazione "Palazzo del Cinema/Hiša Filma", della Mediateca Provinciale, del Laboratorio del Dams Cinema e dell’Università di Udine, del Premio Amidei e dell’Apt ed è reso possibile grazie ai contributi di Regione Friuli Venezia Giulia - tramite UGF-FVG -, Fondazione Carigo, Comune di Gorizia e Fondo Gorizia della Camera di Commercio.
Venerdì 28 agosto, alle 20:30, prenderanno il via gli appuntamenti della tre giorni del folklore con il concerto, in piazza Battisti, dell’Orchestra Civica di Fiati "Città di Gorizia", a cui seguirà alle 21:15 la cerimonia inaugurale con l’accensione del "Tripode dell’Amicizia" e l’esibizione dei gruppi partecipanti, provenienti quest’anno da Croazia, Ungheria, Isola di Pasqua, Romania, Camerun e Italia. Sabato 29 agosto la giornata si aprirà alle 10 con il 41° "Congresso di Tradizioni Popolari", ospitato a Palazzo Attems Petzenstein, che quest’anno indagherà le "Memorie della Grande Guerra nelle tradizioni popolari". Alla sera, in piazza Battisti alle 20.30, nuove esibizioni dei partecipanti e alle 24 la "Festa dell’Amicizia". Domenica 30 alle 11 lungo i Giardini Pubblici e corso Verdi si terrà il concerto della Banda di Lienz e una sfilata delle rappresentative dei gruppi. Alle 16:30 partirà la 50^ Parata Folkloristica Internazionale, che si snoderà tra corso Italia, corso Verdi e via Petrarca, per giungere in piazza Battisti, dove si svolgerà alle 18 la cerimonia conclusiva. Alle 21 il Gran Galà del Folklore.
Tante le iniziative collaterali che accompagneranno la tre giorni cittadina dedicata al folklore. A partire dal 10 agosto, presso la sala ArtOpenSpace di via Diaz, sarà visitabile una mostra fotografica che raccoglie gli scatti di questo mezzo secolo di Parate Folkloristiche Internazionali, accompagnate da filmati delle varie edizioni conservati presso la Mediateca provinciale. Nei negozi del centro verrà inoltre proposta una selezione di ulteriori scatti di questi 50 anni e il Circolo Fotografico Isontino presenterà una retrospettiva presso la "Cicchetteria ai Giardini" di via Petrarca, che verrà inaugurata il 18 agosto.

Folklore: si rinnova il Festival
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.