Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Ritorna la "Vilie dai Sants" a Chiopris

Anche quest'anno la tradizionale rassegna con i "musons"

Parole chiave: musons (3), Vilie dai Sants (3)

Ritorna anche quest’anno a Chiopris la tradizionale festa conosciuta come "Vilie dai Sants" in programma per lunedì 31 ottobre. L’evento ha assunto una certa rinomanza soprattutto in questi ultimi decenni, ma la tradizione di intagliare le zucche per simulare un volto d’uomo con l’ausilio di una candela accesa posta al loro interno, si perde nella notte dei tempi. Una tradizione di origine celtica, adottata anche dalla nostra antica cultura friulana e che niente ha a che vedere con il motto "dolcetto o scherzetto" o con costumi di fantasmi, streghe e quant’altro di simile. A Chiopris, tutto questo è bandito per lasciare spazio solo ai tradizionali "musons" a cui si aggiungono castagne, ribolla e dolci tipici della festa d’Ognissanti da consumare tutti assieme. L’accensione delle zucche è prevista sul calar della sera; un’attenta giuria avrà anche il difficile compito di valutare le opere che maggiormente si distinguono; quest’anno, inoltre, è stato anche promosso un concorso nazionale per il "muson" più bello e caratteristico.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Ritorna la "Vilie dai Sants" a Chiopris
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.