Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Ritorna a settembre la Festa dei Popoli

Tre giorni interreligiosa promossa dalla Caritas parrocchiale

Parole chiave: Festa dei Popoli (5)
Ritorna a settembre la Festa dei Popoli

Dopo la felice esperienza del febbraio 2020, quando nell’ambito della visita pastorale i vari gruppi di immigrati che vivono a Cormons hanno presentato le loro specialità gastronomiche, ritorna a settembre questa iniziativa che si chiamerà Festa dei popoli.
Organizzata dalla Caritas parrocchiale in collaborazione con l’Unità pastorale, la Festa dei popoli si articolerà su tre giornate: il 14, il 16 e il 18 settembre.
Varie iniziative in programma che hanno come obiettivo un messaggio di pace e di fratellanza tra vari popoli di tradizione e di religione diverse e che s’inseriscono anche nelle celebrazioni per i 200 anni della consacrazione del Duomo di Sant’Adalberto.
La prima giornata (14 settembre) prevede in serata nella sala civica di Palazzo Locatelli un incontro interreligioso con la presenza e la testimonianza di vari rappresentanti delle religioni dall’ortodossa all’ebraica, dall’evangelica alla musulmana che dialogheranno, coordinati dal direttore di Voce Isontina Mauro Ungaro sul tema della pace.
Nel corso della serata saranno offerti i frutti del melograno, la cui pianta è simbolo di fratellanza tra i popoli.
Venerdì 16 il programma prevede alle 20 la Fiaccolata della pace che partirà dai Giardini della pace e percorrerà le vie della cittadina raggiungendo, attraverso i viali Roma e Friuli e la via Sauro, piazza 24 Maggio e concludendosi poi al Centro pastorale "Mons. Trevisan". Hanno assicurato la loro presenza l’arcivescovo Carlo Redaelli, i sindaci dei comuni aderenti al Patto del Collio, le associazioni di volontariato.  
Domenica 18, alle 10, annunciata dal suono delle campane eseguito dagli Scampanotadors di Mossa, nel Duomo di Sant’Adalberto ci sarà un solenne rito interreligioso. Seguirà negli spazi del ricreatorio la visita agli stand dei vari gruppi etnici e anche il pranzo comunitario con assaggi di pietanze di varie nazionalità.
La festa proseguirà nel pomeriggio con la lettura di favole per i più picco9li, un flash- mob a  cura dei ragazzi del Ric. Alle 20 in Teatro Comunale ci sarà la premiazione degli studenti vincitori del concorso per disegnare il logo della festa e di tutti partecipanti. Concluderà la serata il concerto del coro Freevoices diretto da Manuela Marussi.
Da alcuni mesi la Caritas e la Parrocchia si sono attivate per informare, collaborare ed avere il supporto del Comune, dell’Istituto Comprensivo di Cormons, delle persone dei vari gruppi etnici presenti a Cormons, ecc. Ma ovviamente, per attuare questo programma sarà necessaria una mano da parte di tutti.
Chi intendesse partecipare al gruppo organizzatore, può dare il proprio nominativo e telefono in Ufficio Parrocchiale, oppure rivolgersi a questo cellulare: +39 351 5082372 (solo messaggi whatsapp).
Sarà ricontattato in breve per partecipare a un incontro informativo e organizzativo della festa.
Grazie a chi vorrà collaborare alla riuscita di questa iniziativa.

© Voce Isontina 2022 - Riproduzione riservata
Ritorna a settembre la Festa dei Popoli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.