Chiesa
stampa

La Domenica del Mare

Si celebra domenica 12 luglio la giornata di sensibilizzazione e preghiera promossa dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano

Parole chiave: Domeinca del Mare (1), marittimo (2), Stella Maris (4)
La Domenica del Mare

Anche per quest’anno il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale ha voluto inviare alle comunità cristiane un messaggio in occasione della Domenica del Mare; tema centrale attorno al quale si sviluppa il messaggio sono le difficoltà a cui hanno dovuto far fronte i marittimi in questo ultimo periodo conseguenti alla diffusione del Covid-19.
"Le navi" si legge nel messaggio "che trasportano circa il 90% dei prodotti che ci sono necessari per continuare a vivere normalmente in queste circostanze difficili, [...] hanno continuato a navigare." Proseguendo poi "Nonostante il ruolo fondamentale svolto dai marittimi per l’economia globale, un ruolo di grande importanza e necessità [...] le legislazioni attuali e le politiche prevalenti li hanno appena considerati".
Infine "la domenica del mare è un’opportunità per noi di rivalutare il ruolo dei marittimi e ricordare alcune delle problematiche che incidono negativamente sulla loro vita" passando quindi ad elencare i disagi e i rischi per i marittimi in questi ultimi mesi: l’impossibilità di un regolare cambio equipaggio alla scadenza del contratto, si stima almeno 100.000 marittimi ogni mese (fonti ICS -International Chamber of Shipping parlano di circa 400.000 marittimi bloccati); molti membri di equipaggio in condizioni mediche gravi (non necessariamente collegate al Covid-19) e con necessità di cure urgenti ostacolate dall’impossibilità di scendere a terra; le permanenze a bordo forzate e l’isolamento hanno causato problematiche di tipo psicologico (si sono registrati, purtroppo anche alcuni suicidi); è stato stimato un aumento del 24% di atti di pirateria e tentativi di sequestro di navi.
Di fronte a questa situazione il cardinale Turkson (Prefetto del dicastero per il Servizio dello sviluppo umano) rilancia la richiesta di non lasciare soli marittimi, pescatori e i loro famigliari ma di continuare ad avere nelle comunità cristiane, in particolare quelle delle città di mare, attenzione e sostegno nei loro confronti con gesti concreti di solidarietà e rivolgendo a Maria, Stella del Mare, una preghiera di affidamento.

La preghiera
O Beata Vergine Maria,
segno del volto materno di Dio,
con confidenza filiale
ci rivolgiamo a Te
nell’attuale pandemia.
Custodisci nel Tuo Cuore immacolato
i marittimi, i pescatori
e i loro familiari,
che con il loro lavoro stanno assicurando alla famiglia umana
cibo e altri generi di prima necessità.
Segno della vicinanza del Padre,
sostienili nelle loro prove
e proteggili da tutti i pericoli:
isolamento e grave stress fisico
e mentale, lunghi periodi
trascorsi a bordo delle navi,
la lontananza dai familiari, dagli amici e dal proprio Paese,
la paura del contagio,
i tentativi di sequestro da parte
dei pirati, le rapine a mano armata.
Segno della misericordia del Figlio,
aiuta i cappellani
e i volontari della Stella Maris
ad ascoltare la gente del mare,
cercando di rispondere
ai loro bisogni materiali e spirituali,
stando al loro fianco,
alleviando le loro preoccupazioni,
difendendo i loro diritti lavorativi
e combattendo la discriminazione.
Segno della fecondità dello Spirito
e avvocata dei naviganti,
riconduci sulla via
della giustizia gli armatori,
le agenzie di reclutamento
e i dirigenti senza scrupoli
che, usando la scusa della pandemia,
annullano i propri obblighi
nei confronti dei marittimi.
Rendici solidali con coloro
che hanno perso il reddito.
Segno di consolazione
e di sicura speranza,
abbraccia teneramente
le vittime del coronavirus,
particolarmente i marittimi
che si sono suicidati.
Stella del Mare, prega per noi.
Amen!

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
La Domenica del Mare
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.