Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

A Federica Angeli il premio in memoria di Daphne Caruana

Sabato 9 giugno l’assegnazione alla giornalista

A Federica Angeli il premio in memoria di Daphne Caruana

A Federica Angeli la vincitrice della prima edizione del premio in memoria di Daphne Caruana Galizia, promosso dall’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi, con l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo. Il premio, assegnato dal comitato scientifico appositamente nominato, verrà consegnato nel corso della quarta edizione del Festival del Giornalismo, sabato 9 giugno, alle 20, in piazzetta Francesco Giuseppe I a Ronchi dei Legionari
La giornalista di Repubblica che vive sotto scorta dal 2013 per le minacce ricevute in seguito alle sue inchieste sulla mafia romana, si aggiudica dunque la prima edizione del Premio indetto alla memoria di Daphne Caruana Galizia, la giornalista maltese uccisa in un attentato nell’ottobre 2017, promosso dall’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari e che gode dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo.
Il nome della Angeli è stato scelto a maggioranza, tra una rosa di candidati, da un comitato scientifico nominato per l’occasione e composto Cristiano Degano (presidente Odg Fvg), Paolo Borrometi (Agi e presidente Articolo 21), Beppe Giulietti (presidente Fnsi), Rossano Cattivello (direttore Ilfriuli), Enzo D’Antona (direttore Il Piccolo) Ester Castano (Lapresse) e Vittorio Macioce (caporedattore de Il GIornale).
La cerimonia di premiazione si terrà alle 20 nell’ambito della quarta edizione del Festival  del Giornalismo, organizzato dall’associazione ronchese e che si svolgerà a Ronchi, in piazzetta Francesco Giuseppe I (alle spalle dell’auditorium) dal 5 al 9 giugno, presentata dalla giornalista Emanuela Bonchino. Alla premiazione seguirà il panel di dibattito e confronto "Scrivere la verità è morire di parole" con gli interventi di Vittorio Macioce, Paolo Borrometi, Vito Rocchelli ed Elisa Signori genitori di Andrea Rocchelli (fotoreporter ucciso in Ucraina), Alessandra Ballerini, moderati dal presidente dell’Ordine regionale dei Giornalisti, Cristiano Degano.
Fra gli altri incontri di questa edizione del Festival del Giornalismo ricordiamo mercoledì 6, alle ore 20 in piazzetta Francesco Giuseppe I a Ronchi, l’inaugurazione ufficiale della manfestazione seguita, alle 21, dallo spettacolo musicale e teatrale "In direzione ostinata e contraria - Fabrizio De André" Parole e musica per un domani, Vivo ricordo di Fabrizio De André e don Andrea Gallo" ideato da Giuseppe Tirelli con l’Associazione Culturale Coro Le Colone e con la partecipazione della cantante Luisa Cottifogli.
Giovedì 7, sempre in piazzetta Francesco Giuseppe, alle 18.30 tavola rotonda su "Stampa cattolica: un’informazione al passo con i tempi?" con l’intervento di Giacomo Galeazzi  (La Stampa), Marco Tarquinio   (Direttore de L’Avvenire), Gianfranco Svidercoschi (Vaticanista) introdotti e moderati dal nostro direttore Mauro Ungaro. Alle 20, nella sala di Isa Isontina Ambiente, verrà presentato il libro "Un Papa che divide?" di Gianfranco Svidercoschi: l’autore dialogherà con con Don Renzo Boscarol. Introdurrà e modererà Hubert Londero (giornalista de Il Friuli).

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
A Federica Angeli il premio in memoria di Daphne Caruana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.