Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

La Porta della Misericordia aperta al santuario di Barbana

La liturgia, presieduta dall'arcivescovo, segna un altro passo in questo Giubileo

(foto Katia Bonaventura)

Con una solenne liturgia presieduta dall’arcivescovo mons. Carlo Roberto Maria Redaelli, è stata aperta sabato scorso la Porta della Misericordia nel santuario mariano sull’isola di Barbana.
L’arcivescovo nella sua omelia ha invitato a vedere il santuario di Barbana " come segno delle mani di Dio: mani aperte per accogliere tutti; mani che accarezzano chi è ferito e sfiduciato; mani che asciugano lacrime di tristezza, di sofferenza, di pentimento; mani che incoraggiano e benedicono; mani che proteggono e difendono. Mani che ci insegnano a nostra volta ad avere mani e cuori accoglienti verso i bisognosi con lo stesso coraggio e la stessa generosità che papa Francesco ha testimoniando sull’isola greca di Lesbo".

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
La Porta della Misericordia aperta al santuario di Barbana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.