Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Turriaco ha sciolto il voto

Dopo la sosta imposta dal Covid-19, ripreso il pellegrinaggio a Barbana

Parole chiave: pellegrinaggio (94), voto (22), Santuario di Barbana (56)
Turriaco ha sciolto il voto

Un fine settimana molto intenso quello vissuto dalla Comunità della parrocchia San Rocco di Turriaco, un fine settimana in due tempi, si potrebbe definire.
Sabato sera, durante la messa pre festiva delle ore 18, infatti, nella parrocchiale di San Rocco, è stato ricordato con tanto affetto e, purtroppo, ancora con tanto dolore, Marco Cosma a poco più di un mese dalla sua prematura dipartita.
Marco è mancato l’8 maggio scorso a Cerea - Verona, dove risiedeva assieme alla moglie Elisa e alla figlia Rebecca. Il papà Renato, la mamma Gianna, la sorella Francesca, assieme ai parenti più vicini, hanno desiderato ricordarlo con una messa particolare, resa solenne dalla partecipazione del Coro Angelo Capello diretto dal maestro Lorenzo Mazzarella e dell’Orchestra Fil(m)armonica di Mossa diretta dalla maestra Annalisa Clemente.
Altissima la partecipazione della comunità, dove la famiglia Cosma risiede ed è molto conosciuta; numerosissimi anche gli amici che hanno desiderato stringersi con sentito affetto attorno a un dolore così grande che solo il tempo e la fede, come ha detto anche don Enzo Fabrissin durante l’omelia, aiuteranno a gestire.
La comunità si è poi riunita anche domenica mattina per sciogliere il voto perpetrato dai Padri nel lontano 1836: dopo lo stop imposta dalla pandemia di Covid-19, la comunità sentiva forte le necessità di riprendere in mano questo antico voto fatto, al tempo, alla Madonna per essere liberata dal colera, malattia endemica che, originaria dell’Oriente, stava infestando anche il nostro territorio. Ed ecco che un nutrito gruppo di fedeli, dunque, ha rinnovato questo voto e, guidato da don Enzo Fabrissin, ha raggiunto l’isola della laguna gradese nella terza doemnica di giugno per seguire la Santa Messa presso la basilica mariana guidata da qualche anno dai monaci dell’ordine benedettino
Diversi fedeli sono poi rimasti sull’isola della laguna fino a metà pomeriggio come da antica tradizione, per una giornata di preghiera accompagnata da uno splendido sole e da una caratteristica brezza marina.

© Voce Isontina 2022 - Riproduzione riservata
Turriaco ha sciolto il voto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.