Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Non un precetto ma una scelta della comunità cristiana

Le parrocchie di Ronchi riunite attorno all’altare innalzato al Palaroller

Parole chiave: palaroller (1), vittma (1), Covid19 (1), memoria (28)
Non un precetto ma una scelta della comunità cristiana

Celebrare l’Eucarestia non è un precetto ma una scelta della comunità cristiana: si incentra sulla scelta biblica dell’impegno di "fare memoria", ricordare e insegnare a ricordare le meraviglie del Signore in mezzo al suo popolo, perché abbiamo nel cuore le persone e il gesto di amore del Figlio di Dio che, donandosi per amore, è garanzia di futuro e di vita per tutti. In questo spirito le tre parrocchie di Ronchi -insieme ai rappresentati della comunità- hanno celebrato insieme la Solennità del Corpo e Sangue del Signore al Palaroller. Un unico rito per riscoprire la centralità della vita il sacramento dell’eucarestia nella vita cristiana: segno di unità e modello di considerarsi, tutti, attorno al tavolo preparato dal Signore per ascoltare la sua Parola e vivere come un cuore solo ed un anima sola, impegnati a servire e testimoniare nel mondo la fraternità e la vita. La benedizione ha concluso la celebrazione intesa come un segno per indicare la disponibilità della chiesa che vive a Ronchi a servizio di tutti. Nel corso delle preghiere sono stati ricordati tutti i morti a causa del Covid 19, scomparsi in questi mesi; ed un applauso, rivolto al personale e agli ospiti della vicina casa di riposo, ha trovato tutti uniti anche con le parole riconoscenti del sindaco Livio Vecchiet.

(Foto Leban)

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Non un precetto ma una scelta della comunità cristiana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.