Chiesa
stampa

Aggiornamento ai fedeli riguardo le nuove linee da seguire in diocesi

Nuove disposizioni in merito all’emergenza epidemiologica da COVID-19

Parole chiave: diocesi (11), coronavirus (9)
Aggiornamento ai fedeli riguardo le nuove linee da seguire in diocesi

Visto il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dell’8 marzo 2020 e il Comunicato di
carattere interpretativo della CEI, in accordo con i Confratelli Vescovi della Regione
Ecclesiastica Triveneto, diramo queste nuove disposizioni per affrontare l’emergenza
epidemiologica da COVID-19, che superano quelle emanate nei giorni scorsi.
1. Sono sospese la celebrazione delle S. Messe festive e feriali (compresi i funerali) e
degli altri sacramenti e gli appuntamenti comunitari di preghiera. Le chiese possono
restare aperte per la preghiera personale, purché si garantisca l’osservanza delle
norme di sicurezza richieste dal Decreto governativo, in particolare, la distanza
reciproca di almeno un metro. In sostituzione della celebrazione delle esequie, in
accordo con le Autorità competenti, sarà possibile una breve celebrazione in cimitero
con la sola presenza dei parenti e nel rispetto delle norme del Decreto (la S. Messa
esequiale verrà celebrata appena possibile).
2. Rimangano sospesi gli incontri di catechismo e degli oratori e delle attività formative
per ragazzi e giovani fino alla ripresa dell’attività scolastica.
3. Si sospendano tutti gli altri incontri di qualunque tipo.
4. Si sospendano viaggi e pellegrinaggi organizzati dalle parrocchie o da associazioni.
5. Si osservino e si facciano osservare sempre tutte le regole igieniche del caso ribadite
dal Decreto governativo, in particolare la distanza di almeno un metro. Si curi
particolarmente la pulizia di ambienti, suppellettili e oggetti di uso liturgico.
6. Sia preoccupazione dei sacerdoti e delle comunità favorire la preghiera personale e
familiare, come pure la catechesi in famiglia, offrendo suggerimenti (in particolare
l’utilizzo del calendario “Il Tempo e la Parola” e del sussidio preparato dal Centro
Missionario “La Parola si fa missione”) e predisponendo sussidi, soprattutto per la
continuazione dell’itinerario catechetico. In sostituzione del precetto festivo i fedeli
potranno dedicare un tempo conveniente alla preghiera e alla meditazione,
eventualmente anche aiutandosi con le celebrazioni trasmesse tramite radio e
televisione.
7. Non venga meno l’attenzione ai più bisognosi attraverso l’opera della Caritas,
confermando e adottando tutte le cautele del caso, secondo le indicazioni date dalla
Caritas diocesana.
Queste direttive sono in vigore da oggi fino al 3 aprile 2020, tranne quelle riguardanti il
catechismo e le attività formative (n. 2).
Continuiamo la preghiera comunitaria di supplica al Dio, per intercessione della Vergine
Maria, per i malati, per coloro che si dedicano a loro, per tutta la nostra comunità
diocesana e assicuriamo preghiere di suffragio per i defunti.
Gorizia, 8 marzo 2020

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Aggiornamento ai fedeli riguardo le nuove linee da seguire in diocesi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.