Società
stampa

Distanza vicinanza

22 marzo. Solo un mese fa la notizia del primo contagio da coronavirus, poi il suo dilagare in epidemia e pandemia.

Parole chiave: covid - 19 (11)
Distanza vicinanza

Bollettino quotidiano che conteggia malati, morti e guariti descrivendo una curva statistica ascendente che sempre lievita; allora si stabiliscono confini e quarantene, si isolano paesi e regioni contagiate, si definiscono le liste di regole, si chiudono scuole, bar e cinema, chiese, fabbriche, negozi all’insegna dell’Iorestoacasa.
Per descrivere lo scenario rispolveriamo un linguaggio bellico tipico da Paese in guerra: linea difensiva, trincea, ospedali da campo, soldati, baluardo...
Come stiamo vivendo questo difficile periodo?
"Abbiamo paura e più parliamo e più aumenta il senso della paura...e poi l’angoscia quando avvertiamo che non abbiamo i mezzi per combattere e allora ci rinchiudiamo nell’isolamento" (Giorgio Nardone, psicoterapeuta, in "La paura delle malattie").
Come sostenerci tutti a vicenda?
"Cerchiamo di trovare spazi di normalità nel vivere quotidiano... coltiviamo il senso di gentilezza verso l’altro, ritroviamo gesti di attenzione reciproca". In ideale continuità, rinforza lo scrittore Davide Riondino "A salvarci tutti sarà la gentilezza./ Quella gentilezza che segnala/ come primo fiore tremante/ sul ramo di acerba primavera/ la nostra natura cosa sia".
22 marzo. Sì, oggi prima domenica di Primavera. Bella giornata tiepida di sole, ma stasera la bora a raffiche ci rinfresca, il termometro scende a zero gradi. Ma domani la temperatura risalirà, secondo le previsioni del tempo e la meteorologia elabora dati non fantasie...
Intanto nelle giornate di isolamento forzato, se mancano i contatti fisici, la prossimità può essere coltivata ancora, dice il poeta Roberto Piumini, che, per festeggiare i suoi 72 anni, regala le sue rime ai bambini di oggi e di ieri "...e gli amici, i parenti?/ Anche in casa, stando fermi/ tu li vedi e li senti:/ state insieme sullo schermo/ chi si vuole bene, può/ mantenere una distanza:/ baci e abbracci adesso no,/ ma parole in abbondanza./ Le parole sono doni,/ sono semi da mandare,/ perchè sono semi buoni,/ a chi vogliamo amare./...E magari, quando avremo/ superato questa prova,/ tutti insieme impareremo/ una vita saggia e nuova".
22 marzo.Quarta Domenica di Quaresima,anno A. Abbiamo letto dalla Lettera di San Paolo agli Efesini "Comportatevi come figli della luce; ora il frutto della luce consiste in ogni bontà, giustizia e verità".
Impegnativo: Bontà - giustizia - verità. E perchè non cominciare, in questo tempo che percepiamo sempre più come "svolta epocale", dal "semplice" suggerimento di Madre Teresa di Calcutta "Trova il tempo per Pensare/ Trova il tempo per Pregare/ Trova il tempo per Ridere./ Ieri è trascorso. Il domani deve ancora venire. Noi abbiamo solo l’oggi. Le parole gentili possono essere brevi e facili da pronunciare, ma il loro eco è infinito".

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Distanza vicinanza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.