Società

La situazione in Transnistria raccontata da suor Rosetta Benedetti

"La brutalità del conflitto ucraino è che è andato a colpire i nostri vicini di casa, una peculiarità che coinvolge,  perché sono storie di persone che hai conosciuto, sono storie di mamme, di bambini". Intervista a Maria Chiara Biagioni, redattrice dell’agenzia di stampa SIR

Quello che davvero oggi importa è che la strada maestra indicata da Giovanni Paolo II venga percorsa con convinzione da chi verrà chiamato a guidare la città nella preparazione e nello svolgimento di Go! 2025.

Quali le prospettive sul più lungo periodo, riguardo l’emergenza umanitaria ucraina? Al contempo, che situazione si prospetta anche relativamente alle emergenze "locali", toccate in questo periodo dai forti rincari alle bollette? Ne abbiamo parlato con Agnese De Santis, responsabile del Centro di Ascolto della Caritas diocesana di Gorizia

"Il numero medio di casi annui sul territorio dell’area giuliano - isontina si aggira intorno ai 50: è un numero molto elevato considerando che nella popolazione generale questo tumore è estremamente raro, si tratta di una concentrazione di casistica molto rilevante. Sono casi venuti a contatto con un’esposizione all’amianto in un periodo variabile tra i 40 e i 70 anni fa"

Pasqua come occasione per riflettere sull’attuale situazione del mondo e sulle nostre frenetiche vite

Continuano gli arrivi di profughi, soprattutto donne e bambini, in fuga dall’Ucraina verso Chisinau, in Moldavia, dove opera suor Rosetta Benedetti delle Suore della Provvidenza

L’invasione russa dell’Ucraina letta sulla base delle norme e dei principi espressi dal Diritto internazionale nell’intervista alla prof.ssa Chiara Redaelli

La tragedia ucraina ha aperto brecce nei muri ideologici innalzati in un passato anche recente

Il ruolo della diplomazia è ritornato al centro del dibattito in questi giorni in cui sta assistendo al terribile attacco russo nei confronti dell’Ucraina. Ne abbiamo parlato con il professor Georg Meyr, direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Trieste

Il rifiuto della guerra, nella visione del papa, non si limita solo al rifiuto dell’uso delle armi (ci sono ’guerre’ che si combattono senza armi militari) ma si estende alla logica della pura forza nell’uso del potere.

Presentato il riordino dell’archivio storico dell’Azione Cattolica

Quali saranno i futuri scenari economici e quali le conseguenze più dirette del conflitto tra Ucraina e Russia? Ne parliamo con Marco Girardo, capo redattore della redazione di Economia e Politica economica di "Avvenire"

In fuga dalla guerra in Ucraina  insieme alla mamma, alla sorellina e la nonna. Un lungo viaggio fino a Gorizia grazie a Francesco, il suo ragazzo, corso fino in Romania per portarle in salvo. Questa la storia di Ilona e della sua famiglia

La tragedia che il popolo ucraino sta vivendo sembra avere, finalmente, smosso quell’indifferenza più volte denunciata da papa Francesco.