Società

Il 12 luglio ritorna il tradizionale appuntamento di riflessione sulla vita e le condizioni di lavoro dei marittimi: una realtà ulteriormente complicatasi a seguito della pandemia di Covid-19

Abbiamo incontrato il dottor Gianpaolo Martinelli, responsabile infermieristico del Pronto Soccorso e Medicina d’urgenza di Gorizia, e ci siamo fatti raccontare da lui questo periodo, cercando di capire cosa è cambiato - e come è cambiato - nel lavoro del Pronto Soccorso

Da Buenaventura, Colombia, ci scrive fratel Feruglio per raccontare la difficile situazione degli afrodiscendenti

Siamo stati fermi, responsabilmente, nel tempo lungo della quarantena. In attesa dei bollettini quotidiani che quantificavano le cifre italiane della pandemia e poi dei decreti governativi che ne analizzavano l'andamento e scadenzavano le fasi delle riaperture.

In questi giorni ricorrono due anniversari accomunati dalla volontà di un Paese intero di esercitare il proprio diritto a conoscere la Verità

"La cultura, ogni cultura, possiede due fondamentali caratteristiche"

La verità sull’assassinio del giovane ricercatore resta nelle nebbie che l'Egitto si guarda bene dal voler diradare

Su Youtube si presenta Lorenzo, un bambino pugliese di sei anni, voce sicura e viso espressivo, un fare spigliato ed accattivante, insomma.

"Fra le vittime del Covid-19 ce n’è una che colpisce in modo particolarmente doloroso la nostra terra: la speranza di un’Europa in cui una parola come frontiera risulti relegata ai soli libri di storia accompagnandosi a verbi coniugati unicamente al passato"

La pandemia vista con gli occhi dei più giovani

Come cristiani ci viene data l’occasione di portare luce in questo tempo tenebroso: convintamente, liberamente e coerentemente

Mentre la Fase Uno della quarantena si stava chiudendo, appena ieri, Enzo Bianchi, il priore di Bose, sottolineava come la crisi innescata dalla pandemia ci abbia messo di fronte alla fragilità, alla sofferenza, alla morte riprendendo un tema su cui egli si era già soffermato nel periodo dei picchi alti nei contagi.

Giorno due dal termine del confinamento: dalla strada mi arrivano voci di persone, rumori noti come una frenata improvvisa di un’auto, lo sbattere della portiera o lo scalpiccìo frettoloso di passi.

Nel corso di queste dure settimane i nipoti adolescenti hanno spiegato ai nonni i segreti delle videochiamate,oppure degli acquisti online:ma la pandemia si è portata via una parte anche della loromemoria falcidiando gli anziani