Società

"Quando un avvenimento tragico giunge all’improvviso e stronca la vita di un ragazzo che cosa si può fare? Le parole vengono meno, non riescono neppure a prendere forma dentro la propria mente smarrita per tanto dolore. E comunque si ha l’impressione che siano inutili, se non persino inopportune. Una cosa invece si può fare: stare vicino"

Non solo la città di Gorizia, ma l’intera comunità diocesana si è stretta attorno alla famiglia di Stefano, agli animatori di "Estate tutti insieme" e alle autorità pubbliche cittadine coinvolte in una tragedia così inimmaginabile.

Sono le storie delle persone a formare  la memoria del Covid-19 della nostra Chiesa diocesana.  Uno dei luoghi dove queste storie si incontrano ed intrecciano  è senz’altro il Centro di ascolto della Caritas diocesana  aperto nei locali dell’Istituto "Contavalle"  in via Garzarolli a Gorizia

Contro paure e solitudini, fattori già esistenti e di per sé gravidi di fragilità e di isolamento sociale, riportati alla luce e quasi rinfocolati dalla pandemia, si è misurato il mondo degli anziani.

Nei nostri cieli, in questi giorni in particolare e poi sarà per tutto il mese di luglio, stiamo assistendo al passaggio della Cometa Neowise 20, la cometa “nuova” perchè intercettata da un telescopio spaziale solo nel marzo scorso.

L’intervento di Papa Francesco dopo l’Angelus di domenica scorsa sulla decisione del presidente della repubblica turca Erdogan di trasformare in moschea il complesso architettonico di Santa Sofia

La storia non si cancella e le esperienze dolorose, sofferte dalle popolazioni di queste terre, non si dimenticano.

Un’analisi economico - politica sull’attuale situazione di difficoltà che sta vivendo il Paese in seguito al lockdown

Il 12 luglio ritorna il tradizionale appuntamento di riflessione sulla vita e le condizioni di lavoro dei marittimi: una realtà ulteriormente complicatasi a seguito della pandemia di Covid-19

Abbiamo incontrato il dottor Gianpaolo Martinelli, responsabile infermieristico del Pronto Soccorso e Medicina d’urgenza di Gorizia, e ci siamo fatti raccontare da lui questo periodo, cercando di capire cosa è cambiato - e come è cambiato - nel lavoro del Pronto Soccorso

Da Buenaventura, Colombia, ci scrive fratel Feruglio per raccontare la difficile situazione degli afrodiscendenti

Siamo stati fermi, responsabilmente, nel tempo lungo della quarantena. In attesa dei bollettini quotidiani che quantificavano le cifre italiane della pandemia e poi dei decreti governativi che ne analizzavano l'andamento e scadenzavano le fasi delle riaperture.

In questi giorni ricorrono due anniversari accomunati dalla volontà di un Paese intero di esercitare il proprio diritto a conoscere la Verità

"La cultura, ogni cultura, possiede due fondamentali caratteristiche"

La verità sull’assassinio del giovane ricercatore resta nelle nebbie che l'Egitto si guarda bene dal voler diradare

Su Youtube si presenta Lorenzo, un bambino pugliese di sei anni, voce sicura e viso espressivo, un fare spigliato ed accattivante, insomma.

"Fra le vittime del Covid-19 ce n’è una che colpisce in modo particolarmente doloroso la nostra terra: la speranza di un’Europa in cui una parola come frontiera risulti relegata ai soli libri di storia accompagnandosi a verbi coniugati unicamente al passato"