La Parola
stampa

Noi siamo fra quelle pecore!

At 13,14.43-52; Ap 7,9.14-17; Gv 10,27-30

Parole chiave: Parola (147), Vangelo (182)

Noi siamo tra quelle pecore! Questa è la consolazione più grande: essere riconosciuti da Gesù e collocati fra coloro che lo ascoltano, lo seguono e che per questo ricevono da lui vita eterna e assoluta protezione.
Null’altro serve e non lo si deve a nostro merito o nostra partecipazione al mistero della fede.
Tutto è grazia e dobbiamo riconoscere il dono del Signore per non peccare di ingratitudine e orgoglio.
È il figlio di Dio a dirlo: “Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno”. E rafforza la promessa chiamando il Padre a garante: “Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre”. Ci inchiniamo, con fede, dinanzi all’onnipotenza della misericordia di Dio. E portiamo lo sguardo nel fondo del segreto di tutto: “Io e il Padre siamo una cosa sola”.
Gesù frequenta il Tempio; afferma che il nuovo tempio è il suo “corpo”; nel tempio ritrova il paralitico che aveva guarito e perdonato l’adultera… Il passeggiare di Gesù nel tempio è immagine della comunione del Padre e del Figlio, nella quale troviamo il perdono e la pace.
Gesù dice che tutta la sua vita, tutto ciò che lui ha fatto in nome del Padre, è il segno che lui è il Cristo che è venuto a dare la salvezza, la vita e la luce agli uomini. Eppure per i Giudei è proprio questa parola – “Io e il Padre siamo una cosa sola” – la bestemmia che merita la lapidazione: “Non vogliamo lapidarti per un’opera buona, ma perché tu bestemmi. Sei soltanto un uomo e pretendi di essere Dio!”.
Difatti decidono di lapidarlo.
Coloro che decidono di lapidarlo sono quelli che aspettavano il Messia e avevano ricevuto la rivelazione di Dio. Quando si vedono davanti Gesù, dicono che non può essere così.

© Voce Isontina 2022 - Riproduzione riservata
Noi siamo fra quelle pecore!
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.