La Parola
stampa

La Trasfigurazione

Gen 12,1-4; 2Tm 1,8-10; Mt 17,1-9

Parole chiave: Parola (77), Vangelo (108)

In tutto il Vangelo la voce del Padre si ode solo due volte: dopo il Battesimo di Gesù al Giordano e nella trasfigurazione sul Tabor. In entrambi i casi il Padre dichiara Gesù il Figlio prediletto e noi dobbiamo ascoltarlo.
Se il Padre ha detto solo questo, significa che in questo c’è tutto perché il Figlio è la Parola che svela pienamente chi è Dio e se noi l’ascoltiamo diveniamo, come Lui, figli. Anche la trasfigurazione mostra in anticipo ciò che anche noi saremo grazie alla passione, morte e resurrezione di Gesù.
Il Beato Angelico, un artista santo, ha lasciato delle bellissime immagini sulle pareti del Convento di S. Marco in Firenze. Fra queste, la “Trasfigurazione”. Cristo, di proporzioni molto più grandi rispetto alle altre figure, apre le braccia come sulla croce, alto sopra un monticello roccioso simile al calvario, abbagliante di luce nelle sue vesti candide. Il volto è intenso e assorto; lo sguardo non fissa le persone presenti; è rivolto al futuro, alla passione e alla risurrezione. Intorno a lui Mosè ed Elia e i tre discepoli Pietro, Giacomo e Giovanni.
La Vergine Maria e S. Domenico, ai margini, sembra che vogliano guidare il frate della cella e noi con lui a entrare nella contemplazione del mistero pasquale di morte e risurrezione e a viverlo nell’amore inteso come dono di sé, morendo al proprio egoismo per risorgere nella comunione con Dio e con i fratelli.
La Trasfigurazione è luce abbagliante. Lo fu per i tre apostoli presenti sul monte Tabor, lo è ancor più per noi abitanti la città secolarizzata. Ma non si tratta di saper cose di teologia, per poter ascoltare – come il Padre dice dalla nube – il Figlio di Dio. Lo diceva molto bene Bernanos: “Nessuno di noi saprà mai abbastanza di teologia per diventare appena canonico; ma sappiamo abbastanza per diventare dei santi”. Ecco, la trasfigurazione ha innanzitutto a che fare con la santità.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
La Trasfigurazione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.