L'Elzeviro
stampa

La bici di Greta

I ragazzi dimostrano di aver benissimo in mente la complessità di quanto sa succedendo, ma il brusco contatto con la realtà generato dalla pandemia rende più urgente la loro domanda agli adulti “Quando parlate del futuro, quando gestite i soldi per il futuro, che è il nostro, considerate che priorità per noi è il lavoro, la salute, la lotta alla povertà e l’ambiente”.

Parole chiave: Greta Thunberg (1), scuola (137), giovane (17), studente (9)
La bici di Greta

3 gennaio 2021. Come regalo per i suoi 18 anni Greta Thunberg, l’attivista svedese che tre anni fa, ancora ragazzina, protestando con un cartello davanti alla sua scuola, ha avviato la richiesta giovanile di politiche realmente incisive per il clima (ricordate i “Venerdì per il futuro”? che tanto seguito hanno avuto in tantissime piazze) ha chiesto due cose: un sostegno alla lotta contro il cambiamento climatico e per lo sviluppo sostenibile ed i fari nuovi per la sua bici. Ha rinnovato la scelta di impegno per un obiettivo “alto” e di lungo periodo e insieme si è soffermata sul qui ed ora di una necessità pratica e concreta.
E da noi, mentre a livello governativo  si sta ancora discutendo se riaprire o meno le scuole il 7 gennaio come previsto, la pubblicazione dell’indagine “I giovani al tempo del Coronavirus” condotta da Ipsos per Save the Children- su un campione di 1000 ragazzi frequentanti la scuola superiore - dà voce agli studenti di età compresa tra i 14 ed i 18 anni cioè gli adolescenti inascoltati nella crisi.
Ne emerge un quadro di forte criticità sull’impatto del confinamento e la soluzione scolastica della didattica a distanza: assenze prolungate dei ragazzi per oggettiva mancanza degli strumenti di connessione, la convinzione di essere stati costretti a vivere “un anno sprecato” senza andare a scuola, mentre agli adulti era garantito di andare al lavoro, la privazione delle relazioni in presenza che ha accentuato il senso di solitudine, di disorientamento, ma anche di apatia e tristezza.
I ragazzi dimostrano di aver benissimo in mente la complessità di quanto sa succedendo, ma il brusco contatto con la realtà generato dalla pandemia rende più urgente la loro domanda agli adulti “Quando parlate del futuro, quando gestite i soldi per il futuro, che è il nostro, considerate che priorità per noi è il lavoro, la salute, la lotta alla povertà e l’ambiente”.
Nel presente, nel qui ed ora, la necessità di essere ascoltati , cioè” Non parlate su  di noi” ma “Con noi”, per aiutarci ad uscire dall’isolamento.
________________
Nel numero di Voce del 15 dicembre nell’elzeviro si faceva riferimento agli scritti di Rita Farneti.
Alcuni lettori ci hanno chiesto dove trovare i testi pubblicati dall’autrice su Geragogia e frutto della sua lunga collaborazione col Professor Cristianini.
I testi possono essere letti al link https://www.geragogia.net/editoriali/laragnateladellavecchiaia.html

© Voce Isontina 2021 - Riproduzione riservata
La bici di Greta
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.