Galateo liturgico
stampa

Entrando in chiesa

Anche al Signore piacciono le buone maniere...

Entrando in Chiesa, ci si pone in un clima di SILENZIO… il chiacchiericcio lo lasciamo fuori.  Ci avviciniamo all’acquasantiera, intingiamo le punte delle dita e tracciamo bene il segno della Santa Croce sul nostro corpo dicendo che noi siamo FIGLI DI DIO. E’ un gesto che ci ricorda il nostro Battesimo e lava il nostro cuore dai peccati quotidiani.
Con passo tranquillo, SENZA CORRERE, si prende posto. Se si desidera accendere una candela questo è il momento più adatto, senza poi, creare il cosiddetto "turismo religioso" durante la S. Messa. Prima di entrare nel banco, si fa la GENUFLESSIONE, rivolti al Tabernacolo che ha sempre la lampada accesa, altrimenti, se non si riesce, l’INCHINO.
Dopo aver preso posto nel banco, non sederti subito, ma mettiti in ginocchio per prepararsi alla celebrazione. Successivamente puoi sedere. Solo se VERAMENTE NECESSARIO si potranno scambiare alcune parole con conoscenti o amici, e sempre a voce bassa per non disturbare chi sta pregando.

Entrando in chiesa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.