FAQ - Frequently Asked Questions
stampa

Ricevere la comunione dai ministri straordinari dell'eucarestia ha lo stesso valore che riceverla da un sacerdote?

Risposte a domande semplici per chi vive nella comunità cristiana

Ricevere la comunione dai ministri straordinari dell’eucarestia ha lo stesso valore che riceverla da un sacerdote?
Assolutamente sì! Il valore dell’eucarestia dipende dal dono di Dio che si mette nelle nostre mani e non dal ministro che dona l’eucarestia. Se si dovesse attendere che ci sia un ministro perfetto (vescovo, presbitero, diacono, laico) per ricevere il sacramento, probabilmente dovremmo farne senza…
Ministri ordinari della comunione sono soprattutto il sacerdote e il diacono. Il ricordo dell’ultima cena in cui Gesù prese il pane, rese grazie, lo spezzo, e lo diede ai discepoli fornisce lo struttura rituale della celebrazione. La coerenza vuole che colui che prende il pane e lo spezza sia anche chi lo distribuisce.
Tuttavia sono possibili anche altre figure per aiutare i presbiteri e i diaconi nella distribuzione del corpo e del sangue di Cristo. C’è la figura dell’accolito, ministero istituito con una particolare benedizione, che può donare la comunione. L’accolito non è una figura tanto diffusa, in termini ufficiali, nelle nostre comunità: si tratta di un adulto che si mette al servizio dell’altare (quello che un po’ fanno i chierichetti) il cui ministero viene riconosciuto in una celebrazione dal vescovo. Ci sono poi i ministri straordinari dell’eucaristia, che possono essere religiosi e/o laici. In genere c’è un corso di preparazione e una forma di benedizione che li abilita a distribuire la comunione in casi di particolare necessità: in assenza del sacerdote e del diacono, o quando c’è un gran numero di fedeli. I ministri della comunione possono anche portare l’eucarestia agli ammalati nelle case. In caso di bisogno si può incaricare anche temporaneamente una persona per questo servizio.
Ogni tanto si vede qualcuno che fa mille manovre per non ricevere la comunione da un ministro straordinario dell’eucarestia: è un segno di non comprensione del sacramento e di mancanza di fede.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Ricevere la comunione dai ministri straordinari dell'eucarestia ha lo stesso valore che riceverla da un sacerdote?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.