FAQ - Frequently Asked Questions
stampa

Quanto "costa" una messa?

Risposte a domande semplici per chi vive nella comunità cristiana

La celebrazione dell’eucarestia è GRATIS: come tutti i doni di Dio da una parte ha un valore infinito, dall’altra parte, essendo un dono, è completamente gratuito. Se qualcuno desidera che si preghi in modo particolare per un’intenzione durante una messa non è tenuto a dare nulla. Tale richiesta di preghiera può essere per una situazione, per alcune persone in particolare, vive o defunte. C’è comunque la consuetudine, che è segno di corresponsabilità nella gestione della vita della comunità cristiana, di dare un’offerta quando si chiede di pregare in modo particolare per un’intenzione durante la celebrazione della messa. Questo è un gesto libero di chi è consapevole del proprio ruolo nella vita della comunità cristiana: se una comunità può vivere è perché ciascuno collabora attivamente, anche con le proprie risorse economiche. Dando un’offerta si riconosce che la presenza di un sacerdote nella comunità non è qualcosa di scontato, ma è un dono di cui tutti sono chiamati ad avere cura, collaborando anche materialmente al mantenimento del ministro.
In sintesi: se uno desidera che in una messa si preghi per una particolare intenzione non deve pagare nulla; liberamente si può dare un’offerta che serve a collaborare al mantenimento del sacerdote e per le esigenze della comunità; un sacerdote non può trattenere per sé più di 10 euro per la celebrazione di messe; quello che viene donato in più serve ai bisogni della parrocchia.

Quanto "costa" una messa?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.