FAQ - Frequently Asked Questions
stampa

Qual è il significato del segno della croce?

Risposte a domande semplici per chi vive nella comunità cristiana

Il segno di croce è la più bella e ripetuta espressione sintetica della nostra fede. Sembra che, nei primi secoli, il segno della croce si facesse solo sulla fronte; poi a poco a poco si giunse alla forma che usiamo oggi. Il gesto della mano destra, muovendosi verticalmente, prima va a toccare la fronte (mente), mentre la bocca dice «Nel nome del Padre », per scendere dopo fino al petto (cuore), mentre si pronuncia «e del Figlio». Segue poi il gesto orizzontale che va dalla spalla sinistra alla destra mentre si dice «e dello Spirito Santo». Le due mani si congiungono per dire «Amen».

Il segno di croce è un gesto semplice, ma pieno di significato, che coinvolge tutta la persona, il corpo (gesto del braccio e della mano) la mente e il cuore (il pensiero e il sentimento). Ci ricorda il Battesimo, poiché siamo stati battezzati «nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo». Per questo quando si entra in chiesa si usare l’acqua benedetta per segnarsi: per rendere ancora più forte ed evidente il legame con il battesimo.

Il segno di croce è una vera professione nei due misteri principali della nostra fede: unità e trinità di Dio (richiamate dalle parole) e incarnazione passione, morte e risurrezione di Gesù Cristo (richiamate dal gesto). Quando diciamo le parole professiamo che Dio è una comunione di amore, che è lui la nostra origine, il nostro creatore e Padre. Quando tracciamo su di noi il segno della croce, con il gesto diciamo di voler identificarci con Gesù, di voler appartenere a lui che sulla croce ha dato la vita per noi.

Qual è il significato del segno della croce?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.