FAQ - Frequently Asked Questions
stampa

I matrimoni celebrati in chiesa da noi sono come quelli che si vedono nei film?

Risposte a domande semplici per chi vive nella comunità cristiana

Il contenuto centrale, ovvero lo scambio del consenso ad amarsi da parte degli sposi, è lo stesso, ma molti elementi del contorno sono differenti.
Nei film ci si sposa all’aperto, molto spesso con un laghetto sullo sfondo… In Italia attualmente il matrimonio come sacramento si può celebrare solamente nelle chiese, possibilmente la propria chiesa parrocchiale, perché il sacramento del matrimonio è dono di Dio non solo per gli sposi, ma per tutta la comunità che si riunisce nella sua "casa", dove si condividono gioie e fatiche, ovvero la chiesa.
Nei film c’è sempre la frase: "se qualcuno ha qualcosa da dire, parli adesso o taccia per sempre…". Nel nostro contesto questa frase è sostituita dalle pubblicazioni di matrimonio che servono da una parte ad avvisare la comunità che due persone hanno deciso di sposarsi, ma dall’altra parte anche a chiedere se ci sono motivi per cui il matrimonio da celebrare può presentare dei problemi. I problemi sono quelli relativi a precedenti unioni, o agli impedimenti canonici, ma anche dei ragionevoli dubbi sulle motivazioni e la maturità degli sposi. Proprio perché il matrimonio è dono che riguarda la comunità, ognuno è tenuto in coscienza a segnalare le difficoltà prima della celebrazione.
Nei film è il sacerdote che pone la domanda "vuoi tu X sposare la qui presente Y" a cui si risponde "sì, lo voglio"… Normalmente nelle celebrazioni del matrimonio si preferisce un’altra forma per esprimere il consenso in cui gli sposi personalmente dicono "io X accolto te Y come mia sposa…": è una forma che tratta gli sposi come degli adulti capaci di esprimere più autonomamente il proprio desiderio.
Nei film il matrimonio si conclude sempre con la frase: "ora lo sposo può baciare la sposa"… Anche questa frase non prevista nel rito del matrimonio. Dopo che l’uno ha detto all’altra che è pronto ad amare per tutti i giorni della propria vita non serve che un terzo dia l’autorizzazione a manifestare anche con i gesti il proprio amore.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
I matrimoni celebrati in chiesa da noi sono come quelli che si vedono nei film?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.