FAQ - Frequently Asked Questions
stampa

Come si diventa diacono permanente?

Come nella formazione verso il presbiterato il cammino di preparazione dei diaconi permanenti avviene su diverse dimensioni.

Parole chiave: diacono (10), diaconato (10)

C’è una formazione spirituale che desidera abituare ad una preghiera costante con il popolo di Dio e per il popolo di Dio tramite la Liturgia delle Ore, e alla pratica sacramentale. C’è una formazione umana che vuole rafforzare le qualità umane e le virtù necessarie per vivere il proprio stato di vita, ma anche le capacità relazionali necessarie per assumere un compito di responsabilità e di comunione nella comunità cristiana. C’è una formazione pastorale che intende coinvolgere sempre di più delle persone che sono già attive nella comunità cristiana a livello di parrocchia/associazione/movimento facendo apprezzare anche una dimensione diocesana e di chiesa universale. Per qualcuno questo diventa anche impegno concreto di carità e di cura dei bisognosi. C’è una formazione intellettuale che coincide con la frequenza dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose, come per gli insegnanti di religione, in modo da avere le competenze teologiche e bibliche che permettano una predicazione intelligente ed informata.
Il cammino di formazione verso il diaconato permanente deve fare i conti con la condizione di vita dei candidati che in genere lavorano e hanno una propria famiglia, e pertanto è fortemente personalizzata. Non è possibile come per i seminaristi fare un’esperienza di vita in comune con altri candidati al diaconato, ma una forma di incontro e di comunione con l’ordine diaconale è fondamentale.

© Voce Isontina 2022 - Riproduzione riservata
Come si diventa diacono permanente?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.