Dialogo Aperto

stampa

Trasferire una riflessione, dentro il titanico problema della immigrazione globale, risulta impresa irragionevole, ma un proverbio cinese dice "osare l’impossibile costa un po’ di più". 

Alcune considerazioni su una vicenda che riguarda tutta la città

La consapevolezza dei rispettivi ruoli e ministeri, di sacerdoti e laici, nelle nostre comunità

La necessità di chiudere i conti con il passato

Non sono andato in piazza perche non me la sento di portare sul bavero della giacca “Je suis Charlie”. La strage di Parigi è sconvolgente; partecipo convinto al cordoglio con le vittime, sono solidale con le famiglie dei vignettisti di Charlie Hebdo che si autodefinisce “giornale irresponsabile”. Non sono d’accordo, non posso essere d’accordo con quelle tesi.