Dialogo Aperto

stampa

Direttore,
davanti allo spettacolo della pazza San Pietro invasa di sole e di gente in occasione dell’incontro dell’Azione Cattolica con papa Francesco, mi è venuto in mento di trasformare in una Lettera aperta alcune questioni che non era possibile sintetizzare in una cronaca scarna a proposito di un recente incontro di un gruppo di sacerdoti con l’arcivescovo Carlo.

Ricordi d’infanzia a metà degli anni Trenta del secolo scorso che fanno emergere alcuni spaccati di una Gorizia che non c’è più

A cent’anni dall’ingresso delle truppe italiane in Gorizia è tempo di modificare il vocabolario

"Lo avevo conosciuto quando operava tra i giovani cattolici di Sant’Ignazio, mentre io facevo parte di quelli di Piazzutta. Arnolfo per noi rappresentava il fratello maggiore; un esempio che ci dava sicurezza e animava le nostre iniziative"