A tutto sport
stampa

Una regina d'inverno fra i dilettanti

Cronaca, commenti, storia e aneddoti sullo sport

Parole chiave: calcio (20)

Si sono conclusi i gironi di andata dei campionati dilettantistici regionali che riprenderanno a metà gennaio;.
Nel campionato di Eccellenza, dopo una prima parte in cui per il Cjarlins Muzane sembrava dovesse essere il Vesna l’antagonista principe, è salito sulla scena prepotentemente l’UFMonfalcone di mister Zoratti trascinato da un gruppo di prim’ordine dove Denis Godeas è il faro principale. Gli azzurri con una serie di prestazioni convincenti hanno guadagnato la vetta della classifica con due lunghezze di vantaggio sui friulani di mister Birtig. Tenendo conto che la terza forza il Vesna, - ormai in caduta libera dopo l’ottimo avvio - si trova a dieci lunghezze assieme al Cordenons, assisteremo a una seconda parte di campionato a un testa a testa fra le due squadre meglio attrezzate per il salto di categoria. In coda invece fuori gioco l’OL3 e per evitare i play out, a parte il staccato Torre, abbiamo un gruppo di 5-6 squadre fra cui l’ISM di Gradisca di mister Rossi.
In Promozione girone B il big match dell’ultima giornata ha visto la vittoria del San Luigi con un netto 1-5 sul campo di Sant’Andrea della Juventina. E così i triestini, complice il pari del Torviscosa a Sevegliano, hanno conquistato la vetta in solitaria con un punto di vantaggio sui friulani e quattro sui biancorossi della Juventina. In coda arranca la Cormonese con un gap di quattro lunghezze da colmare sulla penultima che è la Torreanese, mentre un gradino più sopra troviamo Ronchi e Valnatisone. Ma nelle retrovie la classifica è ancora corta e tempo per risalire o cadere nei bassifondi non manca, pensando che ci sono ancora 45 punti a disposizione.
In Prima categoria nel girone C troviamo una coppia giuliana in testa formata da Sistiana e Primorec con due lunghezze di vantaggio sulla Gradese costretta a cedere la vetta seppur in coabitazione, dopo il pareggio esterno sul rettangolo del Sovodnje, facendosi anche raggiungere in classifica dal Breg vittorioso a Romans. In coda vista l’esclusione dal campionato del Ponziana dopo la rinuncia a proseguire, si lotta esclusivamente per i play out dove comunque troviamo l’Azzurra Gorizia fanalino di coda con soli 6 punti in classifica e staccata di tre lunghezze dal Terzo e da tutte le altre.
In Seconda categoria girone D la Pro Gorizia conduce la classifica con tre punti di vantaggio sullo Zarja e otto sul Mladost e proprio contro i rossoblù la squadra biancazzurra di mister Coceani dovrà recuperare la partita tempo fa sospesa.
In Terza categoria girone C la Maranese continua la sua corsa solitaria in vetta con dodici punti di vantaggio sul Chiarbola e tredici su Ruda e Montebello Don Bosco, le quali però, con la coda dei play off, potranno comunque pensare al salto di categoria, che dipenderà come sempre da quante regionali dovranno lasciare il campionato di serie D. Già il posto libero in Prima categoria dopo l’addio del Ponziana, permetterà a una squadra in più il salto di categoria dalla seconda e dalla terza.

Una regina d'inverno fra i dilettanti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.