Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Tutto il meglio del teatro amatoriale al "Castello di Gorizia"

Partita la 28^ edizione del Festival

Tutto il meglio del teatro amatoriale al "Castello di Gorizia"

È partita la 28^ edizione del Festival teatrale internazionale "Castello di Gorizia", che annualmente porta in città il meglio del teatro amatoriale italiano ed estero.
"Anche quest’anno viene proposta una stagione di qualità - ha commentato durante la presentazione del cartellone l’assessore comunale alla Cultura, Oreti - dove spesso non si riesce a distinguere il teatro amatoriale da quello professionale, segno che quando le cose si fanno con passione, si superano tutti i livelli".
Organizzato dall’Associazione culturale Terzo Teatro in collaborazione con il Kulturni dom di Gorizia e il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia - che ha finanziato l’Associazione con 40.000 euro -, del Comune di Gorizia, Camera di Commercio della Venezia Giulia e Fondazione Carigo, il Festival è partito lo scorso sabato con un omaggio a Giorgio Gaber e proseguirà il 13 ottobre con "Chi non muore si rivede", commedia brillante portata in scena dal Teatro Mio di Vico Equense (Napoli). Il 20 ottobre di scena "Nel nome del padre", de La Corte dei Folli da Fossano (Cuneo), a cui seguirà il 10 novembre "La strana storia del dottor Jekyll e mister Hyde", rivisitato in chiave comica da TeatroImmagine di Venezia, che trasporterà il romanzo di Stevenson tra le calli veneziane. Il 24 novembre di scena la Piccola Ribalta di Civitanova Marche con "Io vidi Moby Dick", seguito il 1 dicembre dal grande musical - oltre 40 gli attori in scena - "L’isola che non c’è. Come Peter diventò Pan", portato sul palco dalla Compagnia "Stella" di Porto Potenza Picena (Macerata).
L’11 dicembre il Festival fa tappa al Teatro Verdi con "In concerto con Enzo", omaggio a Enzo Jannacci proposto dal figlio Paolo con la sua band. Il 12 gennaio di scena il drammatico "Uno sguardo dal ponte" di Arthur Miller, proposto con stile dalla compagnia Giardini dell’Arte di Firenze. L’anno nuovo riporterà il Festival al "Verdi" per la finale dell’"FVG Talent Show", concorso che punta a scoprire i migliori talenti nei campi della musica, danza e teatro, in programma il 19 gennaio. "Una grande occasione per Gorizia ospitare la finale di questo show - ha commentato Mauro Fontanini, presidente di Terzo Teatro -. Al vincitore andrà un premio di 5.000 euro".
Nuovo appuntamento il 26 gennaio con "Le allegre comari di Windsor", proposto dal Teatro dei pazzi di San Donà di Piave; a concludere la rassegna, il 2 febbraio, "Sarà perché ti amo", commedia di Fontanini prodotta da Terzo Teatro.
Durante la serata finale verrà assegnato il "Premio Francesco Macedonio", che decreterà lo spettacolo vincitore del Festival, ma da quest’anno si aggiunge una menzione speciale: il premio al miglior attore protagonista, che sarà d’ora in poi dedicato a Gianfranco Saletta.
Tutti gli spettacoli ospitati al Kulturni dom avranno inizio alle 20.30, i due ospitati al Teatro verdi alle ore 20.45. Biglietti e abbonamenti sono disponibili presso la Libreria LEG di Corso Verdi.

© Voce Isontina 2018 - Riproduzione riservata
Tutto il meglio del teatro amatoriale al "Castello di Gorizia"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.