Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Teatro Verdi, un anno di grandi emozioni

La programmazione al via il prossimo 14 novembre con un’anteprima nazionale

Teatro Verdi, un anno di grandi emozioni

Il "Verdi" di Gorizia è pronto a ripartire, certo con una Stagione Teatrale che sarà diversa dalle precedenti ma coinvolgente, con tanti nomi di spicco sul palcoscenico, graditi ritorni e artisti che lo calcheranno per la prima volta, insieme a compagnie prestigiose e alcuni appuntamenti in anteprima.
"C’è una grande voglia di tornare a teatro - ha espresso Walter Mramor, direttore artistico - e noi accoglieremo tutti i nostri spettatori in sicurezza. Ho pensato a una stagione che volgesse al buonumore, per infondere serenità in un momento tanto complicato per tutti, ma senza perdere profondità".
La Stagione Teatrale del "Verdi" si aprirà sabato 14 novembre alle 20.45 con un’anteprima nazionale del cartellone Musica e Balletto: "In - Canto di un mito. Omaggio a Ennio Morricone"; protagonista il soprano Silvia Dolfi insieme dieci elementi dell’Orchestra della Toscana, in un concerto - spettacolo che ripercorrerà le grandissime colonne sonore del maestro.
Entrando nello specifico dei cartelloni, in questa stagione 2020/21 la Prosa proporrà ogni spettacolo in replica, per permettere a tutti di assistere alle recite in totale sicurezza.
Si partirà con "Alle 5 da me" con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, in programma martedì 24 e domenica 25 novembre. Martedì 5 e mercoledì 6 gennaio il pubblico sarà travolto dal nuovo "varietà" firmato Lillo e Greg, con i cavalli di battaglia della famosa coppia comica. Martedì 19 e mercoledì 20 gennaio la spumeggiante commedia "Se devi dire una bugia dilla grossa" di Ray Cooney, seguita da un viaggio notturno con "Dracula", al "Verdi" martedì 2 e mercoledì 3 febbraio. Giovedì 25 e venerdì 26 febbraio un gradito ritorno per il Teatro goriziano: Emilio Solfrizzi sarà "Il malato immaginario" di Molière, seguito da "Arsenico e vecchi merletti", in cartellone sabato 6 e domenica 7 marzo. Un altro gradito ritorno sarà quello, sabato 27 e domenica 28 marzo, di Veronica Pivetti come "Jolanda La figlia del Corsaro Nero". Infine sabato 10 e domenica 11 aprile di scena la commedia "Liolà" di Luigi Pirandello.
La Musica e Balletto, dopo l’apertura proseguirà sabato 12 dicembre con "Les nuits barbares, ou les premiers matins du monde", a cui seguirà la doppia serata, sabato 19 e domenica 20 dicembre, di "Canzone per te", l’omaggio a Sergio Endrigo di Simone Cristicchi e della Fvg Orchestra diretta dal maestro Valter Sivilotti. Venerdì 29 gennaio la bravura di Ivan Bessonov, pianista classe 2002 di San Pietroburgo, lascerà a bocca aperta il pubblico con "Russian Beauty". La MM Contemporary Dance Company sabato 20 febbraio porterà a Gorizia "Bolero/Gershwin Suite". Giovedì 18 marzo Drusilla Foer sarà "Eleganzissima", un recital che racconta aneddoti e ricordi della sua vita, tra il reale e il verosimile.
Ritornano poi anche in questa stagione i grandi Eventi. "La mia vita raccontata male" verrà proposta da Claudio Bisio martedì 16 e mercoledì 17 febbraio mentre Virginia Raffaele, giovedì 11 e venerdì 12 marzo, porterà a Gorizia il suo nuovo lavoro "Samusà".
Gradito ritorno anche per le pomeridiane del cartellone Verdi Young, nelle giornate di domenica 29 novembre con "Il Gruffalò", domenica 3 gennaio con "La regina delle nevi" di Fantateatro e domenica 31 gennaio "Cenerentola in bianco e nero", con pupazzi e figure animate ad affiancare gli attori.
La Stagone 20/21 porterà infine una finestra sulla drammaturgia con la nuova sezione Verdi Off Box: lunedì 25 gennaio "Perlasca - Il coraggio di dire no", scritto e interpretato da Alessandro Albertin, "Le allegre comari di Windsor" di William Shakespeare, di scena martedì 2 marzo, seguito mercoledì 31 marzo da "Miracoli metropolitani", racconto di solitudine sociale e personale. Martedì 20 aprile, nella traduzione di Costantino della Ghirardesca, sarà in scena "The boys in the band" di Mart Crowley.
La campagna abbonamenti prenderà il via giovedì 8 ottobre, con modalità inevitabilmente diverse rispetto al passato. Sarà operativa sia la biglietteria di via Garibaldi - da lunedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 -, sia il botteghino di corso Italia - da lunedì a sabato dalle 10 alle 13 -. Fino al 31 ottobre l’accesso ad entrambi potrà avvenire solo su appuntamento, prenotabile tramite il sito internet del Teatro (http://www1.comune.gorizia.it/teatro/) oppure telefonando allo 0481383602 da lunedì a venerdì dalle 17 alle 19.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Teatro Verdi, un anno di grandi emozioni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.