Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Si alza il sipario al Nuovo Teatro di Gradisca

Cinque le serate proposte al pubblico in calendario per la Stagione 2020/2021 affiancate  da quattro "recuperi" della stagione passata che si era dovuta fermare a causa del lockdown

Parole chiave: Nuovo Teatro Comunale (3), Stagione Artistica (8)
Si alza il sipario al Nuovo Teatro di Gradisca

Il Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo quest’anno il sipario si alzerà accompagnato da una grande emozione: quella di poter finalmente assistere di nuovo allo spettacolo dal vivo.
Dopo i difficili mesi, che hanno segnato in maniera importante la vita dei tanti tecnici, impresari, operatori, attori rimasti improvvisamente senza lavoro, ora le stagioni teatrali stanno nuovamente ripartendo e, tra queste, anche quella gradiscana.
"Torniamo a teatro - ha espresso il presidente di Artisti Associati, Walter Mramor, a cui è affidata la direzione artistica - e lo facciamo in tutta sicurezza, grazie alle misure adottate che garantiranno a tutto il pubblico di accedere in un ambiente sicuro e di partecipare agli eventi senza alcun timore per la propria salute".
La capienza del "Nuovo" è infatti stata ridotta al 50%, con un totale di 172 posti disponibili. Per garantire a tutti gli abbonati e titolari di biglietti l’accesso alla sala, gli spettacoli saranno tutti proposti su due turni di rappresentazione.
"Sarà una stagione che coniugherà un po’ di leggerezza, di cui tutti abbiamo bisogno perché abbiamo voglia di sorridere, a momenti più di riflessione sul contemporaneo", ha proseguito Mramor.
Ecco quindi che la Stagione Artistica 2020/21 del Nuovo Teatro si aprirà l’11 e 12 novembre con "Ottantena", spettacolo scritto da Davide Calabrese durante il lockdown per la spumeggiante e amatissima Ariella Reggio.
A seguire, il 18 e 19 dicembre, "Nota Stonata", spettacolo che vede la regia di Moni Ovadia e narra della vita del teatro, di tutto ciò che accade dietro le quinte dopo una serata di successo ad un direttore d’orchestra di fama internazionale…
Il 12 e 13 gennaio 2021 arriva a Gradisca l’attrice e comica Debora Villa che proporrà il noto "Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere", adattamento teatrale del bestseller dello psicologo statunitense John Gray, per la prima volta messo in scena da una donna, portando così un nuovo punto di vista anche sulla stessa rappresentazione per il teatro.
Il 6 e 7 febbraio spazio a "Que Serà" con Paolo Triestino, Edy Angelillo e Giancarlo Ratti a raccontare le gioie e i dolori della vita.
Il 23 e 24 febbraio Corrado Tedeschi e Martina Colombari - per la prima volta impegnata in teatro - proporranno "Montagne Russe", storia divertente e riflessiva, misteriosa e imprevedibile, sull’incontro tra una giovane donna e un uomo di mezza età.
Accanto a queste cinque nuove proposte, anche quattro spettacoli in recupero dalla scorsa stagione (per i quali valgono biglietti e abbonamenti già acquistati): l’11 e il 12 dicembre di scena la danza di "Noches de Buenos Aires", seguita il 2 e 3 marzo da "La giovinezza è sopravvalutata" - spettacolo che vede Gioele Dix alla regia e Paolo Hendel sul palco -.
Ancora spazio alla danza con "Arcaico", di scena il 19 marzo e infine, il 21 e 22 aprile, "Il Test" con Roberto Ciufoli, Benedicta Boccoli, Simone Colombari e Sarah Biacchi: uno spettacolo nuovo, divertente e soprattutto "interattivo", dove sarà lo stesso pubblico a decidere, ad inizio rappresentazione, che ruolo assegnare agli attori.
Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.
Non mancherà l’appuntamento con il tradizionale Concerto di Fine anno: l’evento è in fase di preparazione e prossimamente verranno comunicate date e modalità di accesso.
Anche in questa stagione è proposta una ricca programmazione per le famiglie, con quattro spettacoli del "Sipario Ragazzi" - rappresentazioni domenicali delle 16 -: si partirà il 6 dicembre con "La Gabbianella e il Gatto", adattamento per il teatro del dolcissimo testo di Luis Sepulveda, proseguendo il 10 gennaio con "Rosso come Cappuccetto Rosso", il 14 febbraio con "Il Canto magico della Foresta" e il 14 marzo "Ucci ucci! Pollicino e altre Fiabe".
Sempre pensato per il pubblico dei più giovani anche il Sipario Scuola, che proporrà inquesta stagione tre spettacoli alle 9.30, pensati su specifiche tematiche di particolare rilevanza didattica.
La campagna abbonamenti si aprirà il 15 ottobre: per evitare assembramenti, gli abbonati che intendono confermare il proprio abbonamento dovranno telefonare al numero 0481 969753 dal lunedì al sabato - fino al 24 ottobre - dalle 16 alle 19. Saranno loro assegnati nuovi posti nello stesso settore e potranno esprimere la scelta tra i due turni, divisi in Giallo e Blu. Il pagamento e ritiro del proprio abbonamento sarà quindi possibile dal 26 al 31 ottobre, tutti i giorni dalle 17 alle 19. Sarà infine possibile sottoscrivere nuovi abbonamenti dal 26 ottobre, telefonando o recandosi in biglietteria da lunedì a sabato dalle 16 alle 20.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Si alza il sipario al Nuovo Teatro di Gradisca
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.