Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Portogallo ed Ungheria protagonisti a "Cori d’Europa"

Ospiti in regione nelle prossime settimane i coristi dell’Orfeão Universitário do Porto ed il Lautitia Mixed Youth Choir di Debrecen

Parole chiave: Coro Monteverdi (4), Cori d'Europa (4)
Portogallo ed Ungheria protagonisti a "Cori d’Europa"

È ormai una tradizione consolidata quella del festival internazionale "Cori d’Europa" organizzato dal Gruppo Polifonico "Claudio Monteverdi" di Ruda.
Ogni anno questa importante formazione corale richiama in Friuli Venezia Giulia ospiti stranieri per uno scambio artistico che li vede protagonisti quattro serate di musica sacra nelle più importanti località del nostro territorio.
I prossimi ospiti del festival saranno due gruppi giovanili.
I primi a giungere in regione saranno i coristi dell’Orfeão Universitário do Porto (Portogallo), diretti dal maestro António Sérgio Ferreira, che si esibiranno assieme al "Monteverdi" sabato 15 luglio a Pordenone nella chiesa del Beato Odorico da Pordenone con inizio alle ore 21.00 e domenica 16 luglio a Udine nella Basilica della Beata Vergine delle Grazie, sempre con inizio alle ore 21.00.
La compagine lusitana, fondata nel 1912, ha da sempre contribuito al rinnovamento della musica nazionale del proprio paese ottenendo numerosi riconoscimenti sia in patria che all’estero.
Nel mese di settembre due altre date toccheranno Grado il 16 e Cividale del Friuli il 17.
Esse avranno come ospite il Lautitia Mixed Youth Choir di Debrecen (Ungheria), diretti da József Nemes.
Si tratta di un gruppo formatosi meno di una decina di anni addietro grazie ad alcuni studenti delle scuole elementari di Debrecen, di età compresa tra i 14 e i 19 anni. In questo breve periodo è riuscito ad ottenere risultati positivi ad importanti concorsi internazionali come lo European Choir Championship ed altri.
Il Festival internazionale "Cori d’Europa", giunto alla 17^ edizione, intende celebrare la fratellanza europea e il valore della pace attraverso la musica corale, sottolineando la funzione di crocevia naturale e culturale che questa nostra regione ha sempre avuto nella storia del continente. In questo diventa fondamentale lo sforzo che il "Monteverdi" intraprende nel diffondere la conoscenza del nostro patrimonio storico, artistico e culturale regionale.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Portogallo ed Ungheria protagonisti a "Cori d’Europa"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.