Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Leggerezza e riflessione al "Verdi"

Presentata l’offerta agli appassionati del Teatro di Gorizia: nella passata Stagione registrato  il +19% di pubblico

Leggerezza e riflessione al "Verdi"

In un momento complicato per il teatro e le compagnie teatrali, il Teatro Comunale "Giuseppe Verdi" di Gorizia segna un’inversione di tendenza.
Mentre il resto dei teatri regionali registra una battuta d’arresto, il "Verdi" ha visto, nella scorsa Stagione Teatrale, una crescita di ben il 19% rispetto alla stagione precedente, confermandosi ancora una volta come la "casa culturale di tutti i cittadini", come descritto dall’assessore comunale alla Cultura Fabrizio Oreti.
Anche per la nuova Stagione Teatrale 2018/19 "si vogliono assicurare le caratteristiche che hanno segnato questo teatro, pensando anche a una più intensa promozione con i teatri vicini, come quello di Nova Gorica e di Cormòns", ha spiegato il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna.
Quella che attende il teatro goriziano sarà quindi "una Stagione Artistica che declina tutti i generi di teatro, attraverso un cartellone che racconta il buonumore, necessario a percepire e a commentare la realtà - ha raccontato il direttore artistico, Walter Mramor -; un cartellone che parlerà dell’oggi con leggerezza, portando grandi risate, ma anche grandi momenti di riflessione. Lo scopo è un po’ quello di far arrivare al pubblico di oggi anche la grande drammaturgia tradizionale, con contaminazioni di generi e linguaggi nuovi che caratterizzeranno proprio questo cartellone, che definirei "giovane"".
La Stagione 2018/19 del "Verdi" si aprirà a novembre, proponendo ancora una volta le sezioni di Prosa, con 8 spettacoli, Musica e Balletto con 6 rappresentazioni, Eventi Smile e Eventi Musical - ognuno con due spettacoli - e il ritorno di Verdi Off, dedicato agli studenti delle superiori e gli universitari, Verdi Young Matinée - due spettacoli per le scuole, di cui uno in lingua inglese - e Verdi Young pomeridiane con spettacoli pensati per vivere un momento insieme a tutta la famiglia.
La campagna abbonamenti prenderà il via il prossimo 1° settembre.

Prosa
Il cartellone della Prosa sarà l’apripista della Stagione Teatrale 2018/19 con, sabato 3 novembre, lo spettacolo "Basabanchi rèpete", prodotto da La Contrada - Teatro Stabile di Trieste, che porterà sul palco goriziano la simpatia di Alessandro Fullin e l’amatissima Ariella Reggio, impegnati nel raccontare le divertenti vicende delle "suore di via Biasoletto", stavolta alle prese con i tentativi di far quadrare i bilanci del loro convento, ormai sull’orlo del fallimento e che, per trovare una soluzione, accetteranno anche di diventare le protagoniste di un’opera cinematografica…
Si proseguirà giovedì 15 novembre con "Penso che un sogno così…" con Giuseppe Fiorello che, con musiche eseguite dal vivo da Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma, attraverso le canzoni di Domenico Modugno racconterà della Sicilia, dell’Italia di quegli anni, di vicende dolorose, nostalgiche o che potranno sembrare incredibili. Mercoledì 28 novembre arriva a Gorizia un grande classico del teatro, "Filumena Marturano" del grande Eduardo De Filippo, con Mariangela D’Abbraccio, Geppy Gleijeses.
A dicembre, sabato 15, dopo il grande successo riscosso sul palcoscenico del "Verdi" nella passata stagione, ritornano i Legnanesi con "70 voglia di ridere c’è", spettacolo speciale dedicato proprio ai 70 anni di questa grande compagnia teatrale.
L’anno nuovo vedrà in scena, il 30 gennaio 2019, "Pensaci Giacomino" di Luigi Pirandello, che porterà per la prima volta a Gorizia Leo Gullotta, qui impegnato nel narrare una vicenda toccante, che coinvolgerà una società fatta di malelingue; a questa farà seguito - l’8 febbraio - "Nel tempo degli dei. Il calzolaio di Ulisse", nuovo spettacolo di Marco Paolini: l’Ulisse da lui immaginato si è ridotto a calzolaio viandante, che da 10 anni cammina verso non si sa dove, con un remo in spalla, pellegrino e invecchiato, nascondendosi e inventando storie a cui non solo finisce col credere, ma che diventano realtà e, addirittura, mito.
Sabato 23 febbraio segnerà l’arrivo a Gorizia di Veronica Pivetti, impegnata in "Viktor und Viktoria", commedia con musiche liberamente ispirata all’omonimo film di Reinhold Schunzel, che farà conoscere una Pivetti anche ottima cantante. A chiudere il cartellone di prosa, giovedì 28 marzo, la spumeggiante Geppi Cucciari, nota per le numerose partecipazioni televisive, tra le quali "Zelig", impegnata in "Perfetta", monologo teatrale che racconta un mese della vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile, fornendo una radiografia sociale, emotiva e fisica, di 28 comici e disperati giorni della sua vita.

Musica e balletto - Eventi Smile - Musical
Il cartellone della Musica e Balletto conterà ben 6 spettacoli, come definiti dal direttore artistico Mramor, "ricchi di contaminazioni tra i generi".
Si partirà venerdì 9 novembre con "Paquita", interpretato dal Teatro accademico statale dell’Opera e del Balletto "Mikhail Glinka" di Chelyabinsk: il balletto in due atti narrerà dell’amore di una zingara per un ufficiale francese in Spagna, durante l’occupazione napoleonica.
A dicembre, il 21, il ritorno a Gorizia di Giovanni Allevi con il suo "Equilibrium Tour", accompagnato dagli archi dell’Orchestra Sinfonica Italiana, che sarà seguito - il 26 gennaio - dal "Gala di Stelle", con 12 danzatori étoile internazionali che daranno vita a un programma classico e contemporaneo.
Giovedì 18 febbraio di scena gli esuberanti Chicos Mambo, compagnia francese tutta al maschile, che porterà a Gorizia l’ultimo spettacolo: "Tutu" una danza en travesti rigorosissima ma estremamente divertente.
Nuovo appuntamento in programma per giovedì 14 marzo con "Il Don Giovanni di Mozart secondo l’Orchestra Di Piazza Vittorio", in un’ambientazione anni ’20, ma fortemente contemporanea.
Il 3 aprile sarà la volta de "Il Flauto Magico", originale rivisitazione con Elio come voce recitante e canto, la soprano Scilla Cristiano e l’"Oboe Quartet" dei Berliner Philharmoniker.
Nel cartellone Eventi Smile, due grandi spettacoli: il 6 marzo di scena la comicità travolgente di Angelo Pintus in "Destinati all’estinzione", seguito mercoledì 17 aprile da "Caveman", testo di Rob Becker qui interpretato da Maurizio Colombi.
Per il cartellone degli Eventi Musical arriveranno al "Verdi" Massimo Lopez e Tullio Solenghi, nuovamente insieme sul palco dopo 15 anni, impegnati il 10 gennaio nel "Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show" con voci, imitazioni, sketch, performance musicali e improvvisazioni. Il 9 aprile sarà invece la volta di "We will rock you", sulle note dei più grandi successi dei Queen.

Verdi Off - Verdi Young
La Stagione Teatrale 2018/19 segna il ritorno del cartellone Verdi Off, molto apprezzato dal pubblico giovanile. In questa stagione saranno 5 gli spettacoli proposti (uno in più rispetto alla stagione precedente). Si partirà il 5 dicembre con "Geppetto e Geppetto", storia di un padre e un figlio, uno scontro tra uomini, giovane e adulto, in cerca entrambi del riconoscimento della paternità. Giovedì 17 gennaio sarà la volta di "Quintetto", spettacolo vincitore del "Be Festival - Birmingham 2015" e inserito nella "Top 10 Comedy 2016" del quotidiano inglese "The Guardian". A febbraio, martedì 5, di scena "La classe", storia di un professore e di alcuni suoi studenti "difficili", che riuscirà a conquistare, guadagnandosi la loro fiducia. Seguirà quindi "(S)legati", in programma il 21 marzo, di e con Jacopo Bicocchi e Mattia Fabris, storia dell’ambizioso progetto degli alpinisti Simpson e Yates di scalare il Siula Grande.
A chiudere il cartellone degli eventi "Off" ci penserà "Il giardino delle ciliegie", portato in scena dalle "Nina’s Drag Queens" venerdì 5 aprile e che verrà proposto per la prima volta in regione.
Tra gli eventi Young per le scuole, in programma al mattino, quest’anno verranno proposti "Romeo e Giulietta: l’amore è saltimbanco" - il 12 febbraio - e il grande classico della letteratura inglese "Frankenstein", proposto in lingua originale.
Il cartellone Young delle pomeridiane proporrà invece quattro spettacoli: il 18 novembre "Fantafavole show", seguito il 2 dicembre da "Buon Natale, Babbo Natale", in una storia ricca di colpi di scena. In programma anche "Il mago di Oz", il 20 gennaio, per parlare con delicatezza del tema dell’amicizia e, a chiudere le proposte per le famiglie, il musical "Il libro della giungla. Il viaggio di Mowgli", in programma il 3 febbraio.

© Voce Isontina 2018 - Riproduzione riservata
Leggerezza e riflessione al "Verdi"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.