Musica, Sport & Spettacoli
stampa

"Komigo 2016" lancia uno sguardo al passato

La 13^ edizione del teatro comico in tre lingue di scena al Kulturni dom

Parole chiave: Komigo (10), italiano (2), sloveno (3), friulano (11), teatro (88)
"Komigo 2016" lancia uno sguardo al passato

Nuove risate, tanto divertimento e uno sguardo al passato della nostra terra. Sono questi gli elementi che caratterizzeranno "Komigo 2016", festival di teatro comico in tre lingue che giunge quest’anno alla 13^ edizione.
"Nato nel 2004 nell’ambito di un progetto Interreg Slovenia - Italia, e forse l’unico ancora attivo, "Komigo" si lega quest’anno anche al progetto "Bunker 15-18" e alla rassegna musicale "Across the border". Grazie a queste belle collaborazioni siamo riusciti a superare le difficoltà e a proporre ancora una volta un cartellone piuttosto ricco e soddisfacente", ha illustrato Igor Komel, presidente del Kulturni dom di Gorizia, promotore del festival insieme alla cooperativa culturale Maja, l’Unione dei Circoli Culturali Sloveni e il Forum Cultura di Gorizia.
Obiettivo principale della rassegna teatrale in italiano, sloveno e friulano è quello di contribuire a radicare l’idea che l’area confinaria è un unico spazio culturale, variegato e composito. Promuovere la conoscenza tra persone appartenenti a diverse aree linguistiche significa quindi contribuire ad aumentare la coesione sociale, la cooperazione transfrontaliera e interregionale.
Komigo 2016 alzerà il sipario il 3 marzo con lo spettacolo in lingua slovena "Staro za novo" (Il vecchio per il nuovo), con Boris Kobal e Tin Vodopivec, per proseguire il 10 marzo con il concerto del cantautore istriano Rudi Bu?ar, accompagnato nel corso della serata dal coro del circolo "Danica" di San Michele del Carso e dal cantante goriziano Luca Brumat. Lunedì 21 marzo sarà la volta di "Ikarus", spettacolo in sloveno sulla Gorizia prima, durante e dopo la I Guerra Mondiale, seguito il 4 aprile da "Demoghela", spettacolo in lingua italiana sulla storia di un reggimento austroungarico nella Grande Guerra. Entrambi gli eventi sono promossi in collaborazione con il progetto "Bunker 15 - 18", che presenterà prima dell’inizio delle rappresentazioni due mini spettacoli, realizzati partendo da testi satirici pubblicati proprio nel corso del primo conflitto mondiale.
Il 14 aprile sarà la volta dello spettacolo in italiano e friulano "Risate a Go - Go. Derby Komigo, Friuli vs Trieste in campo neutro", con la comicità di Sdrindule e Dario Bronzi. Il 10 maggio, in collaborazione con la rassegna "Across the border", si esibirà in concerto il cantautore sloveno Vlado Kerslin; ospiti della serata le cantanti Gabriella Gabrielli da Gorizia e Tatjana Mihelj da Nova Gorica.
A chiudere la rassegna, il 31 maggio, la rappresentazione in lingua slovena "?ista norišnica". Tutti gli spettacoli si terranno presso il Kulturni dom di Gorizia in via Brass e avranno inizio alle 20.30.
Per la sottoscrizione degli abbonamenti, l’acquisto di biglietti e informazioni, è possibile contattare la segreteria del Kulturni dom al numero di telefono 048133288.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
"Komigo 2016" lancia uno sguardo al passato
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.