Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Jazz&Wine arriva tra dimore storiche, abbazie e cantine

Il 23 ottobre anteprima a Villa Manin con Francesco Bearzatti e il Tinissima Quartet

Parole chiave: Jazz&Wine (2)

Diciassette grandi concerti che animeranno non solo teatri ma anche cantine, dimore storiche e abbazie. Tutto questo è Jazz&Wine of Peace Festival, appuntamento musicale organizzato dal Circolo Controtempo di Cormòns, che giunge quest’anno alla diciannovesima edizione.
Con un’anteprima il 23 ottobre a Villa Manin, per poi riprendere con una carrellata di musica dal 25 al 30 ottobre, Jazz&Wine porterà sul territorio alcune tra le migliori firme del jazz, il tutto all’insegna della libertà espressiva, dell’improvvisazione e della ricerca sonora.
A fare da apripista, il 23 alle 17 a Villa Manin di Passariano, Francesco Bearzatti e il Tinissima Quartet con il loro progetto "This Machine Kills Fascists", ispirato a una scritta che l’artista ribelle Woody Guthrie portava sulla sua chitarra all’epoca della depressione americana; per brindare all’inizio della nuova edizione di Jazz&Wine, dopo il concerto si potrà degustare una selezione di vini dell’Enoteca di Cormòns.
Il Festival riprenderà il 25 ottobre, quando toccherà al Duo Evan Parker e Zlatko Kau?i?, ospitati al Castello di Rubbia, essere protagonisti di un concerto che affianca uno dei "giganti" della musica inglese e il percussionista sloveno, oggi voce tra le più rivoluzionarie della musica contemporanea europea. Dopo il concerto una degustazione con i vini prodotti dall’Azienda Agricola Castello di Rubbia e una selezione di prodotti tipici del territorio.
Il 26 ottobre ci si sposterà al Teatro Comunale di Cormòns per assistere al concerto del Jan Garbarek Group featuring Trilok Gurtu: il sassofonista norvegese - con una carriera di 40 anni alle spalle - e il percussionista indiano regaleranno agli spettatori un mix di jazz, musica indiana e improvvisazione.
Nelle giornate successive seguiranno moltissimi concerti e dj set, che toccheranno piazza XXIV Maggio a Cormòns, Villa Attems Cernozza a Lucinico, Villa Russiz e tante altre località. Per l’elenco completo degli appuntamenti si invita a consultare direttamente il sitointernet  www.controtempo.org.
Dal 26 al 30 ottobre inoltre, in tarda mattinata e la sera dopo le 23, sarà possibile, ascoltando alcune band regionali - dal jazz al funk, fino al rock pop -, godere delle degustazioni offerte dai singoli bar, enoteche e ristorantini a Cormòns e negli immediati dintorni.
Da quest’anno i concerti del Festival saranno trasmessi in diretta anche da RadioRai3 e dalla Radio Nazionale Austriaca: ancora una conferma del grande successo nazionale e internazionale raggiunto in questi anni da Jazz&Wine.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Jazz&Wine arriva tra dimore storiche, abbazie e cantine
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.