Musica, Sport & Spettacoli
stampa

Il "Lipizer" vola oltre l’Oceano

La 37^ edizione della manifestazione - conclusasi con ampia partecipazione di pubblico domenica scorsa a Gorizia - ha premiato il violinista statunitense Matthew Hakkarainen

Parole chiave: Premio Lipizer (1), violino (6)
Il "Lipizer" vola oltre l’Oceano

Domenica 16 settembre al Teatro "L. Bratu¬" di Gorizia si è concluso con la Cerimonia delle Premiazioni e il Concerto dei Laureati il 37° "Premio Rodolfo Lipizer", presenti Autorità, il folto pubblico e i membri della giuria internazionale, presieduta dal compositore italiano M° Lorenzo Sbaffi e composta dai Maestri Florin Croitoru, Edwin Eung-Soo Kim, Hester Suzanne Martens, Gabriele Pieranunzi, Carlos Alberto Sanguino, Karèn Shakhgaldyan.
Organizzata dall’Associazione culturale "Maestro Rodolfo Lipizer" onlus, la manifestazione si è svolta con il patronato dell’Unesco, l’Adesione del Presidente della Repubblica, l’Alto Patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia e il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Gorizia, con le sponsorizzazioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Venezia Giulia e della Cassa Rurale e Artigiana Friuli Venezia Giulia.
All’inaugurazione di venerdì 7 sono intervenuti, l’Assessore alla Cultura e allo Sviluppo Turistico del Comune di Gorizia Fabrizio Oreti, il Vice Presidente della CCIAA Venezia Giulia Gianluca Madriz,  Antonio Spoldi, rappresentante del Prefetto di Gorizia, il Consigliere della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Bruno Pascoli e il Presidente della Giuria, M° Lorenzo Sbaffi che, augurando buona fortuna ai partecipanti, ha invitato i concorrenti che eventualmente fossero esclusi, a non cadere nello sconforto bensì a persistere nel loro intento e a continuare nella "sfida" continua che è la musica.
Dopo le tre selezioni concorsuali la serata conclusiva di domenica 16 settembre, presentata piacevolmente da Arianna Remoli, ha visto sul palco del Teatro L. Bratu¬ avvicendarsi, in brevi ma significative parole di congratulazione e augurio per il futuro del "Premio Rodolfo Lipizer" il sindaco di Gorizia Ziberna, il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Famiglia e disabilità, Zoccano, il presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, Zanin, il  Vice Prefetto di Gorizia, Falso, il Consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Pascoli, ed il componente della Giunta della Camera di Commercio Venezia Giulia, Feruglio; erano presenti anche il viceprefetto di Gorizia, Spoldi, l’assessore del Comune di Gorizia, Oreti, l’Amministratore della Cassa Rurale Friuli Venezia Giulia, Ianic, e il Consigliere regionale Moretti. Li aveva preceduti il Presidente dell’Associazione "Lipizer" Lorenzo Qualli.
Qualli ha innanzitutto ricordato con emozione la musicista e co-fondatrice del Concorso Elena Lipizer alla quale prima del Concerto dei Laureati è stata dedicata la toccante Elegia "Arte e poesia" di L.V. Bregant, interpretata in modo espressivo e partecipato dal soprano Daniela Donaggio con l’Orchestra di Arad diretta dal M° Ovidiu Balan, impegnati questi ultimi in tutta la fase finale del Concorso.
Il presidente ha riassunto, quindi, quanto attuato dall’Associazione "Lipizer" negli anni e ha manifestato l’augurio, rassicurato dai precedenti interventi dei rappresentanti degli enti, la volontà di proseguire nella sua "missione musicale".

I premi
Sono stati consegnati poi in separate sequenze i sei premi e quelli speciali.
Matthew Hakkareinen (Stati Uniti d’America), ha ricevuto il primo premio "Premio Rodolfo Lipizer", la medaglia del Presidente della Repubblica e diploma, la medaglia quale premio di rappresentanza della Presidenza della Camera dei Deputati, un violino dall’I.I.S. - Istituto di Istruzione Superiore - Scuola Internazionale di Liuteria "Antonio Stradivari" di Cremona del liutaio Kang Hyo GI e un trofeo d’argento dal giornale "Il Piccolo" di Trieste. Inoltre ha ottenuto il premio speciale offerto dai figli Claudio e Flavio unitamente alle nuore Valeria Mariani e Giovanna Goddi in memoria di Alberto Quali, grande appassionato di musica, "a un giovane concorrente meritevole" e quello offerto da Lorenzo Qualli, ideatore del Concorso, "al migliore interprete di una Sonata dell’800". Infine quello offerto dal compositore prof. Licio Venizio Bregant, per onorare la memoria della musicista prof. Elena Lipizer, "al migliore interprete di un Concerto dell’800".
Il secondo premio è stato vinto da Hawijch Elders (Olanda), assegnato "in ricordo del Maestro liutaio friulano, Gio Batta Morassi di Cremona", e offerto dal figlio Maestro liutaio Simeone e dalla figlia Monica. Ha ricevuto inoltre i seguenti premi speciali, offerti rispettivamente dalla Minerva S.c.p.a., "al miglior interprete di uno Studio-Capriccio per violino solo dai 12 Studi-Capricci op. 25, di Camillo Sivori, rev. F. Luciani"; dalla Signora Susanna Zamparo e dai figli Gabriele, Sara e Piero per onorare la memoria del marito e padre Giorgio Gratton, "a un giovane talento meritevole"; dalla compositrice M° Teresa Procaccini, Presidente del "Premio Lipizer 1999", per onorare la memoria dei genitori Vittorio e Maria Procaccini, "al migliore interprete di una Sonata o brano del ’900".
Il terzo premio è andato a Simon Ximeng Zhu (Germania), offerto da Lorenzo Qualli.
Il quarto premio è stato vinto da Hui Hua (Cina). Quattro i premi speciali meritati: quello offerto dalla ins. Liana Shamugia in memoria della prof. Elena Lipizer "per la migliore esecuzione delle Variazioni dello Studio N. 18 da ’La Tecnica Superiore del Violino’ di Rodolfo Lipizer"; dal Lions "Maria Theresia Club" di Gorizia, al migliore interprete di "Note per Lipizer" per violino e pianoforte di Piero Niro; dalla Presidente dell’A.L.I., . Anna Lucia Maramotti Politi, in onore della madre pianista dell’Accademia Filarmonica di Bologna Lina Fioni Maramotti, "per il violinista che meglio ha dialogato con il pianista nell’esecuzione di una sonata"; da Laura Pecar e dai figli Elisabetta, Erica e Claudio per onorare la memoria del marito e padre Giuliano Pecar, appassionato di musica e capace imprenditore nel settore musicale, "a un finalista migliore interprete di un brano virtuosistico".
Il quinto premio è stato vinto da Issei Kurihara (Giappone). Suoi il premio speciale offerto dal Policlinico Triestino- casa di Cura "al miglior interprete di un Concerto di W.A. Mozart" e quello offerto da Lorenzo Qualli per onorare la memoria della madre - Anna Piciulin ved. Qualli - che ha saputo alimentare in lui la passione per la musica, "a un semifinalista dallo spiccato temperamento artistico".
Il sesto premo è andato a Simon Wiener (Svizzera).
Sono stati assegnati infine altri due premi speciali: il premio offerto dal prof. Yoshiaki Shibata "al miglior interprete delle Sonate e Partite di J.S. BACH" a Olga Artugyna (Russia) e il premio speciale offerto da Sandra Zottar, Federico, Michele e Maria Clara Magris per onorare la memoria degli amici e musicisti goriziani Ucci Leghissa, Umberto Corubolo, Ernesto Leonardi e Savino Lovisutti "al migliore semifinalista votato dal pubblico", ottenuto da Shusaky Kato (Giappone).
Non è stato assegnato il premio speciale offerto dall’A.N.G.V.D. - Associazione Nazionale esuli dalla Venezia Giulia e Dalmazia, comitato provinciale di Gorizia "al miglior interprete della Sonata in Sol min. ’Il Trillo del diavolo’ di Giuseppe Tartini" in quanto nessun concorrente è passato alla fase semifinale, per la quale veniva offerto il premio.
Un particolare ringraziamento è stato espresso ai pianisti ufficiali del Concorso, i russi Inga Dzektser e Evgeny Sinaiski, che hanno accompagnato i concorrenti con alta professionalità nelle fasi eliminatoria e semifinale ed un grazie a quanti volontaristicamente hanno partecipato alla riuscita e organizzazione del Concorso e dell’evento ad esso collegato.
Sabato 15, infatti, nella Sala comunale "Dora Bassi", durante un incontro molto interessante dal punto di vista culturale e musicale sono stati presentati cinque spartiti musicali: tre edizioni di musiche di R. Lipizer curate dal prof. Flavio Quali, il "Concerto per violino e orchestra in Sib magg. BI523 (prima ed.) di Alessandro Rolla”, curata dal prof. Pietro Zappalà, e infine la presentazione di "Note per Lipizer", brano d’obbligo della fase semifinale del Concorso, composto dal M° Piero Niro, presidente del Concorso 2017.
Durante il "Concerto dei Laureati" il folto e attento pubblico ha potuto ascoltare musiche di S. Prokofiev, E.B. Britten, J. Sibelius, J. Brahms, P.I. Ciaikovski, F. Mendelssohn, J.S. Bach e R. Lipizer, dimostrando il proprio apprezzamento con i decisi e reiterati applausi.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Il "Lipizer" vola oltre l’Oceano
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.