Musica, Sport & Spettacoli
stampa

"Dialetti in tournée": teatro e musica fanno il "tutto esaurito"

La rassegna - promossa dal Circolo culturale e ricreativo don Eugenio Brandl sulla piazza del paese - ha visto esibirsi tre compagnie e due bande musicali riuniti in un unico gruppo

Parole chiave: Turriaco (1), Dialetti in tournée (1), teatro (88), circolo Brandl (42)
"Dialetti in tournée": teatro e musica fanno il "tutto esaurito"

Un pubblico numeroso ha presenziato anche quest’anno alla rassegna teatrale dialettale "Dialetti in tournée" promossa dal Circolo culturale e ricreativo don Eugenio Brandl di Turriaco sulla piazza del paese. Riconosciuto il valore artistico e culturale della manifestazione, la comunità, e anche quelle limitrofe, attendono l’evento e gremiscono il centro di Turriaco fin dalla prima serata in attesa dell’inizio degli spettacoli.
La rassegna, riconosciuta anche dalle realtà teatrali regionali, è divenuta negli anni una quattro giorni di teatro e musica che arricchisce la proposta di svago estivo per la comunità.
Patrocinata e in parte finanziata dall’Amministrazione Comunale, dalla Banca di credito cooperativo di Turriaco, dalla Fondazione Carigo, dalla Federazione Italiana Teatro Amatoriale e dall’Unione Italiana Libero Teatro, la rassegna ha visto esibirsi tre compagnie e due bande musicali riunite in un unico gruppo.
La prima serata è stata la volta della Compagnia teatrale del Circolo Brandl che, giocando in casa, ha proposto la sua ultima commedia brillante "La valiza del ladro" di Fulvia Cristin, per la regia di Enrico Cavallero degli Artisti associati di Gorizia; uno spettacolo che, nato da una notizia reale, letta sulla cronaca locale, ha fatto calcare alla compagnia diversi palchi della regione ottenendo sempre ampi consensi. Si sono esibiti poi gli amici di Sevegliano, la compagnia Lis Anforis, con una commedia di Renato Sclauzero in dialetto triestino "Libera nos a malo", mentre sabato a calcare il palco di piazza Libertà è stata la compagnia "Quei de scala santa" di Trieste con lo spettacolo  "Zavate e maioni rossi". Tre giorni di teatro intensi e sentiti che hanno divertito e fatto divertire sottolineando ancora una volta l’importanza del teatro e, attraverso esso, tutelando e promuovendo le parlate dialettali regionali.
A chiudere la kermesse, lunedì 7 agosto con un giorno di posticipo causa maltempo, è stato un concerto musicale i cui protagonisti sono stati la Banda Civica Città di Monfalcone e la Società filarmonica di Turriaco: Not(t)e d’estate, così s’intitolava il concerto, ha avvolto la piazza di note trasmettendo serenità all’ancora numeroso pubblico presente in un concerto avvenuto, per altro, sotto eclissi di luna!
A dirigere gli oltre 50 elementi delle due bande sono stati i maestri Maurizio Zaccaria ed Enrico Visintin che, alternandosi alla direzione, hanno proposto diversi brani tra marce, composizioni per bande e pezzi tratti dalla canzone italiana nonché dalla cinematografia internazionale.
A breve il prossimo impegno per il Circolo culturale e ricreativo don Eugenio Brandl: si tratta dell’Hobbyennale, la mostra dell’hobby che, ogni sue anni viene riproposta a Turriaco ospitando una cinquantina di hobbisty provenienti dall’intero mandamento.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
"Dialetti in tournée": teatro e musica fanno il "tutto esaurito"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.