Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Sciolto il voto che si rinnova da 180 anni

Pellegrini da Turriaco al santuario di Barbana

Parole chiave: voto (17), Santuario di Barbana (32), pellegrino (3)

Giugno 1836 - giugno 2016. Un pellegrinaggio che si rinnova da 180 anni quello che la comunità di Turriaco compie verso il santuario mariano di Barbana nella terza domenica del mese di giugno.
Un pellegrinaggio nato come voto alla Madonna per la liberazione della comunità dal colera, malattia endemica che, originaria dell’Oriente, stava infestando anche il nostro territorio all’inizio del 1800.
Domenica scorsa un nutrito gruppo della parrocchia San Rocco di Turriaco, dunque, ha rinnovato questo voto e, guidato dal parroco don Enzo Fabrissin, ha raggiunto l’isola della laguna gradese per seguire la Santa Messa presso la basilica mariana.
Prima di officiare la Santa Messa c’è stata la possibilità di varcare la porta della misericordia aperta nel santuario in occasione dell’anno giubilare indetto da papa Francesco.
Ad accompagnare la celebrazione c’era il coro parrocchiale di Turriaco diretto dalla maestra Armanda Cecchini e accompagnato all’organo da Massimo Luongo; era presente anche una rappresentanza del Gruppo costumi tradizionali bisiachi che segue la comunità in quest’uscita.
Diversi fedeli sono rimasti sull’isola della laguna fino a metà pomeriggio, momento in cui è stato recitato il rosario, a conclusione di una giornata di preghiera dedicata alla Vergine Maria.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Sciolto il voto che si rinnova da 180 anni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.