Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Ripartire da Emmaus per conoscere Gesù, uomo dell’ascolto

Incontro col gesuita Andrea Picciau, che ha presentato la spiritualità tipicamente eucaristica del MEC (Movimento Eucaristico Giovanile) ed il progetto educativo per la fascia d’età 8 - 24 anni

Ripartire da Emmaus per conoscere Gesù, uomo dell’ascolto

"Egli entrò per rimanere con loro": è il cuore che pulsa nel progetto presentato dal padre gesuita Andrea  Picciau, responsabile nazionale per la diffusione del MEC (Movimento Eucaristico Giovanile) nelle diocesi italiane, che è stato ospitato giovedì 14 marzo nella parrocchia di San Canzian d’Isonzo.
Il MEG, sezione giovanile dell’Apostolato della Preghiera, è un Movimento ecclesiale promosso dai Padri Gesuiti che affonda le sue radici in Francia ma che svolge il suo servizio anche in molte parrocchie diocesane e in diversi istituti italiani.
La spiritualità è specificatamente eucaristica e si traduce in un preciso progetto educativo attraverso il quale si accompagnano, per tappe, bambini e giovani dagli 8 agli 24 anni, a conoscere la persona di Gesù, a partire dalle parole del brano del Vangelo di Luca dove si narra l’incontro con i discepoli di  Emmaus.
Il procedere del racconto ripercorre i passi della celebrazione eucaristica e insegna a riconoscere Gesù come l’Uomo dell’Ascolto, l’Uomo della Relazione, l’Uomo della Comunione e l’Uomo della Testimonianza così che, i due pellegrini, diventano la metafora della comunità cristiana che vuole conoscere Gesù  e  testimoniarlo. Ciò li rende "uomini eucaristici" cioè cristiani che vivono e fanno propri i sentimenti e le scelte che Gesù vive ogni volta che "spezza il pane", aderendo completamente allo stile di Gesù nell’Eucaristia.
Padre Andrea ha illustrato poi il sussidio preparato per i catechisti che si dedicano alla trasmissione dei fondamenti religiosi dell’iniziazione cristiana, sottolineando come tutto il materiale sia il frutto  dell’opera di un gruppo di persone le quali, negli anni, hanno messo a disposizione tempo e talenti e che è consultabile e scaricabile on line. Un’opportunità speciale, quella che è stata offerta ai presenti, di poter conoscere una realtà diversa ed articolata ed un patrimonio di conoscenza dal quale attingere per poter arricchire l’impianto catechistico offerto ai bambini e ragazzi della parrocchie dell’Unità Pastorale di San Canzian, Pieris, Turriaco, Begliano e Isola Morosini e di tutti coloro che ne fossero interessati.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Ripartire da Emmaus per conoscere Gesù, uomo dell’ascolto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.