Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Veglia di preghiera nella Cappella del San Michele dalle 21.15 della notte di Capodanno

Quella "Sorgente" che mette in comunione le varie religioni

Accadono delle felici coincidenze. Alla fine della veglia del 2013 è stato proposto come tema per il 2014 “Il Battesimo di Gesù”, solennità che chiude il tempo di Natale e che non è mai stato presa in considerazione nelle precedenti celebrazioni.

Parole chiave: veglia (18), Oratorio San Michele (4)

Il nostro Arcivescovo per l'Anno Pastorale 2014-2015 ci ha indirizzato una lettera pastorale dal titolo “Rinascere dall'acqua”. È proprio una bella coincidenza!

La “veglia” sempre strutturata nelle quattro parti – Parola che crea; Parola che fa storia; Parola che si fa carne; Parola che si fa pane – ha come filo conduttore la preghiera di benedizione sull'acqua battesimale. L'acqua è l'elemento, insieme alla luce, che accompagna l'ascolto della Parola di Dio.

A partire dall'esperienza della Sorella Pellegrina Giovanna Negrotto, Dio è la Sorgente. Il nome “Sorgente” è il nome che mette in comunione i religiosi-mistici delle varie religioni, ci dice Giovanna.

Maria, allora, - ed è questo il titolo della veglia – è la Madre della Sorgente. Maria offre al mondo la sorgente, da cui scorre l'acqua salvifica. Maria offre Gesù al mondo. Ecco l'immagine della Madonna del Pollino: una mamma che non tiene per sé il figlio, ma lo protende, lo dona al mondo, ad ogni uomo, ad ogni donna. Non importa che entri a far parte della Chiesa: bello è che viva Gesù, l'acqua che fa rivivere, rende perfetta l'umanità, qualsiasi religione professi.

Ancora una felice coincidenza: il racconto di Natale si intitola “L'ospitalità” di André Trocmé, che ci propone ancora una volta la dimensione dell'accoglienza, sulla quale come Diocesi siamo invitati a riflettere e pregare.

André Trocmé ha svolto la sua missione evangelizzatrice come pastore riformato a Le Chambon sur Lignon, un villaggio francese nelle Chevenne, la cui popolazione durante l'ultima guerra ha salvato la vita a migliaia di profughi anzitutto ebrei, tra i quali molti bambini.

La veglia, proposta dalla Caritas Decanale,s i svolgerà nella Cappella dell'Oratorio S. Michele di Monfalcone lnella notte del 31 dicembre (a partire dalle ore 21.15).

La raccolta che verrà effettuata durante la celebrazione sarà a favore della Scuola dell'Infanzia “Maria Immacolata” di Monfalcone.

Quella "Sorgente" che mette in comunione le varie religioni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.