Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Celebrata anche a San Polo la Giornata del malato

Alla presenza del personale sanitario e di numerosi degenti

Sabato 11 febbraio nella ricorrenza dell’apparizione della Vergine Maria a Lourdes alla giovane Bernardette e in concomitanza della XXV^ Giornata Mondiale del Malato, è stata celebrata una Santa Messa presso l’atrio del 4° piano dell’ospedale di S.Polo dove si trova l’RSA, a cui hanno partecipato numerosi fedeli, tra ammalati ricoverati presso la struttura, familiari, volontari e personale ospedaliero.
Un momento che ha lo scopo di sensibilizzare il popolo di Dio e di conseguenza le molteplici istituzioni sanitarie e la stessa società civile, alla necessità di assicurare la migliore assistenza possibile agli infermi; ma anche per favorire l’impegno sempre più prezioso del volontariato e per richiamare l’importanza della formazione spirituale e morale degli operatori sanitari e delle varie figure religiose che operano accanto al malato.
Su questi concetti si è soffermato Monsignor Dino De Antoni, arcivescovo emerito della nostra diocesi, che ha presieduto la celebrazione e che nell’omelia ha riportato i risultati di uno studio di un ospedale oncologico di Milano, nel quale emergeva l’importanza non solo delle cure e della professionalità di chi le applicava, ma anche la dimensione spirituale, di senso e di speranza che aiutavano i malati ad affrontare meglio la propria malattia.
Ha richiamato poi la figura della Madonna, consolatrice degli afflitti, ed ha invitato i presenti ad affidarsi a lei e al figlio Gesù nel fare quello che Lui ci dirà.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Celebrata anche a San Polo la Giornata del malato
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.