Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

A Ivan Portelli il premio "don Brandl"

La prima edizione del riconoscimento assegnata venerdì scorso

Parole chiave: premio Brandl (1), Ivan Portelli (3)

È stata una serata densa di emozioni quella vissuta venerdì scorso alla Tenuta Blasig di Ronchi dei Legionari. Il Circolo culturale e ricreativo don Eugenio Brandl e la Banca di credito cooperativo di Turriaco, hanno concretizzato la prima edizione del "Premio don Brandl".
Si tratta di un premio di benemerenza proposto al sodalizio turriachese dalla Banca di credito cooperativo in occasione del 25° di fondazione della realtà associativa (ricorrenza avvenuta nel 2014) e concretizzatosi nel 120° dalla fondazione della Banca di credito cooperativo. Il nome dato al premio richiama direttamente  la figura di colui che, a Turriaco ancor oggi, è ricordato come prete vec’, un uomo, Eugenio Brandl che per la comunità ha dato tutto se stesso nell’umiltà e nella sofferenza, sempre attento e dedito allo stare con gli altri e per gli altri.
Ecco perchè tale premio ha l’obiettivo di riconoscere personalità che, nel Mandamento, si distinguono per valore culturale e umano, nonché per la dedizione alla socialità della nostra Terra.
A ricevere tale benemerenza, nella sua prima edizione è stato Ivan Portelli di San Pier d’Isonzo, da sempre impegnato nell’ambito sociale e culturale del Mandamento. Instancabile studioso e promotore della storia e delle tradizioni locali, impegnato in ambito giovanile nella formazione canora di diversi bimbi e ragazzi, attivo in parrocchia e in svariate altre realtà mandamentali, nonché curatore di diversi articoli e studi relativi al Territorio, Ivan, nella sua affabile semplicità, è sembrato la persona adatta da premiare per dare il via a questa iniziativa.
Il momento della consegna del premio, accompagnato dalle dolci note dell’arpista Elisa Manzutto, si è rivelato la degna conclusione di un percorso non semplice di analisi del Territorio e delle persone che su di esso gravitano.
L’emozione che si leggeva nel volto incredulo di Ivan Portelli che, quasi senza parole, ha ricevuto il premio dal presidente e dal direttore della Banca di credito cooperativo di Turriaco, ha coinvolto tutti i presenti. Ivan ha poi ringraziato e, ancora avvolto da un alone di stupore e meraviglia, ha sottolineato come tutto ciò che si fa per la propria terra, lo si fa per amore della stessa.
Per questa prima edizione del premio la commissione è stata composta dal direttivo del Circolo culturale e ricreativo don Eugenio Brandl e da presidente e direttore della Banca di credito cooperativo di Turriaco rispettivamente Roberto Tonca e Andrea Musig.
Il presidente del Credito Cooperativo, Roberto Tonca e il presidente del Circolo Brandl, Elisa Baldo, hanno sottolineato più volte durante la serata che l’obiettivo del riconoscimento resta quello di segnalare esempi di vita positivi, dediti alla società, solidali, affinché possano diventare esempi virtuosi tali da proporre ricadute concrete nell’ambito sociale.  
Parole di lode sono state espresse dalle autorità presenti che hanno sottolineato come iniziative di questo tipo siano importanti per portare alla luce esempi di persone virtuose utili all’intera comunità mandamentale.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
A Ivan Portelli il premio "don Brandl"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.