Gorizia
stampa

Dolore a Gorizia per il crollo di una palazzina

Sul luogo dell'esplosione anche monsignor Redaelli, vicino alle famiglie delle vittime

Parole chiave: palazzina (1), crollo (2), Vigili del Fuoco (3)
Dolore a Gorizia per il crollo di una palazzina

Commozione e cordoglio oggi a Gorizia per il tragico crollo di una palazzina in viale XX Settembre.

Poco dopo le 4 di stamattina, a seguito di un'esplosione - della quale si stanno ancora accertando le cause, ma sembrerebbe dovuta a una fuga di gas - l'intero stabile è crollato, lasciando in piedi solo alcune pareti esterne.

Subito sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Gorizia, coadiuvati dai colleghi dei Comandi di Udine e Trieste e dalle unità cinofile del Veneto e di Pordenone per rimuovere le macerie e cercare eventuali superstiti. Purtroppo per i tre abitanti della palazzina non c'è stato niente da fare e, nel corso della mattinata, sono stati recuperati i loro corpi.

Profondo cordoglio è stato espresso dal Primo cittadino e dalla Giunta, dai vertici della Regione e, accanto a loro, anche da monsignor Redaelli, che si è voluto recare personalmente sul luogo del tragico avvenimento, per segnare la presenza e la vicinanza di tutta la comunità alle famiglie delle vittime, assicurando queste nella preghiera.

Dolore a Gorizia per il crollo di una palazzina
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento