Gorizia
stampa

Certificati in un click

Novità all’Ufficio anagrafe del capoluogo isontino

Parole chiave: certificato (1), anagrafe (1), online (1)
Certificati in un click

Dal 3 febbraio a Gorizia è molto più semplice poter ottenere certificati anagrafici grazie all’informatizzazione dei dati.
Il Comune di Gorizia ha infatti aderito ai servizi messi in atto dal Sistema Informativo Elettronico regionale della Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso il quale ad ogni cittadino sarà possibile ottenere in maniera rapida e diretta numerosi certificati di attestazione anagrafica. Questo da un lato porterà un notevole risparmio di tempo agli utenti, che non avranno bisogno di recarsi allo sportello e dover magari aspettare a lungo per il proprio turno, dall’altro lato si avrà uno snellimento delle incombenze da parte degli addetti al servizio anagrafico, che potranno concentrarsi sul disbrigo dei certificati non reperibili online.
Accedere al servizio è molto semplice: tutti i cittadini residenti nel Comune di Gorizia potranno utilizzarlo attraverso lo SPID - Sistema Pubblico di Identità digitale, metodo per accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione, oppure con la Carta Regionale dei Servizi (la Tessera sanitaria), precedentemente abilitata presso gli uffici della Asl, inserendo user e PIN.
I certificati attualmente disponibili sono: Stato di Famiglia,  Residenza, Cittadinanza, Nascita, Matrimonio, Morte; sono disponibili in formato elettronico e l’autenticità è garantita dalla Firma digitale, verificabile tramite dei software online.
Per essere valido il certificato andrà consegnato in forma digitale, ad esempio come allegato di una mail o semplicemente su un supporto di memorizzazione. I documenti non soggetti a bollo, per l’uso dichiarato al momento del rilascio, potranno essere utilizzati presso più soggetti, mentre quelli soggetti a imposta di bollo andranno usati solo una volta presso un unico soggetto. La marca da bollo andrà acquistata, come di consueto, presso i rivenditori autorizzati, inserendo poi il suo numero identificativo nello spazio apposito all’interno della pagina di richiesta del certificato.
"Consigliamo - hanno spiegato Antonella Manto ed Erica Schirò dei Servizi Demografici - di stampare come promemoria il certificato e di apporre su esso la marca da bollo, così da poterli conservare insieme e ricordare su quale documento sia stata utilizzata. Sottolineiamo inoltre che sui certificati online non ci sono diritti di segreteria cosa che, seppur minima, dà un risparmio all’utente".
"Questa è una tappa ulteriore nel processo di digitalizzazione compiuto dal nostro Comune - ha espresso Ferdinando De Sarno, assessore all’Anagrafe -, che segue quella già compiuta con l’introduzione della prenotazione online per la realizzazione della Carta d’identità elettronica. Ora, grazie allo snellimento delle procedure che sicuramente si avrà grazie ai certificati online e anche grazie all’inserimento di nuovo personale in organico, si potrà creare un servizio telefonico riservato agli appuntamenti per la carta d’identità, venendo incontro alle esigenze di chi ha poca dimestichezza con la Rete o magari semplicemente non può temporaneamente accedervi".
L’introduzione della nuova modalità online per la richiesta di certificati anagrafici, non andrà ad eliminare quella "tradizionale" allo sportello: sarà sempre possibile richiedere la documentazione presso l’ufficio comunale negli orari di apertura al pubblico.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Certificati in un click
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.