Gorizia
stampa

Arriva la Carta d’Identità elettronica

Il Comune si adegua alle nuove normative del Ministero dell’Interno

Parole chiave: Carta d'Identità Elettronica (1), rinnovo (15), documento (4)
Arriva la Carta d’Identità elettronica

Novità in vista per chi si appresta a richiedere o a rinnovare la Carta d’Identità. Dalla prossima settimana il Comune di Gorizia erogherà solamente la CIE, la Carta d’Identità Elettronica dotata di banda magnetica e chip, iniziata ad erogare (in via sperimentale e solo su richiesta) già dal 2007.
Il progetto della nuova CIE, regolato da normative emessa dal Ministero dell’Interno, è finalizzato in primo luogo ad incrementare i livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione, che sarà centralizzato, nonché ad aumentare gli standard di sicurezza, anticlonazione e contraffazione.

Cosa cambia per i cittadini
A cambiare sarà il prezzo del servizio, pari a 22,21 euro (16,79 di parte ministeriale, la rimanenza per diritti di Segreteria). L’attuale prezzo per la Carta d’Identità "tradizionale" è di 5,42 euro. Il richiedente si dovrà recare allo sportello provvisto di una fototessera.
A cambiare saranno anche i tempi d’attesa: per ottenere la CIE ci vorrà solamente una decina di minuti, contro i circa 20 precedenti, dal momento che al servizio comunale spetta solo il compito di inserire i dati nel portale del Ministero, il quale provvederà ad elaborare la richiesta e a stampare la CIE, che sarà pronta in circa 6 giorni; il cittadino potrà scegliere se farla recapitare direttamente a casa o presso l’ufficio comunale.

Le novità
Diverse novità accompagnano la nuova CIE, prima tra tutte la possibilità di indicare se dare o meno il proprio consenso alla donazione di organi in caso di decesso.
La Carta avrà anche un’ulteriore "firma": al momento della richiesta verrà presa l’impronta digitale del richiedente.
Come per la precedente Carta sarà possibile da parte dei cittadini fare richiesta per il documento bilingue e avrà validità decennale.
"Questo elimina i problemi che si erano verificati con la precedente CIE - ha commentato l’assessore ai Servizi statistici e demografici Alessandro Vascotto - che, in fase di rinnovo, non veniva sostituita ma fornita di una dichiarazione da allegare; questo aveva causato alcuni disagi per i viaggi all’estero".
Le tessere, dotate di un microchip, nel momento in cui verranno consegnate al titolare saranno già attive e non necessiteranno di nessuna ulteriore procedura d’attivazione.

La carta rimane a scadenza
Da lunedì non verranno più erogate Carte d’Identità cartacee, fatta eccezione per le richieste urgenti.
"Se un cittadino dimostra con testimonianze materiali di avere urgenza immediata di un nuovo documento - ad esempio perché deve partire il giorno successivo per un viaggio e lo testimonia con un biglietto aereo acquistato precedentemente - potremo erogare ancora, ma solo per un brevissimo periodo, le Carte d’Identità tradizionali. Per tutti coloro che invece devono fare o rinnovare il documento, d’ora in poi si effettuerà solo la richiesta per la CIE. Le Carte d’Identità tradizionali, in ogni caso, saranno valide fino a naturale scadenza", ha illustrato la responsabile del Servizio, dottoressa Erica Schirò.
Per facilitare i richiedenti, il Comune di Gorizia sta pensando di usufruire di un portale, messo a disposizione dal Ministero, dove ogni richiedente può prenotare un appuntamento; oltre a ciò, si va pensando all’utilizzo di una postazione mobile da mettere a disposizione di tutti coloro che, per problematiche, sono impossibilitati a recarsi agli Uffici comunali.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Arriva la Carta d’Identità elettronica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.