Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

San Lorenzo - Pottendorf: l’amicizia passa per il pallone

Studenti d’oltralpe in visita alle diverse località del territorio già Litorale austriaco

Parole chiave: gemellaggio (11), Pottendorf (3)
San Lorenzo - Pottendorf: l’amicizia passa per il pallone

San Lorenzo batte Pottendorf 3 a 2. Non è il risultato di una partita dei campionati europei di calcio in corso di svolgimento in Francia, ma quello di un match amichevole tra i giovanissimi del paese isontino con i pari età della cittadina dell’Austria inferiore.
Nel corso della trasferta dello scorso dicembre, con la quale la comunità di San Lorenzo ha inteso ricordare il centesimo anniversario dell’esodo della popolazione del paese del giugno del 1915, era stata lanciata l’idea di proseguire questa rinnovata relazione tra le due località con un incontro dedicato ai giovani.
Così, grazie alla disponibilità di Christian Prein, docente della scuola media di Pottendorf, è stato inserito all’interno della programmazione didattica della scuola secondaria anche il viaggio d’istruzione che ha portato nel corso del mese di giugno gli studenti austriaci a visitare e a conoscere diverse località del territorio del già Litorale Austriaco, tra le quali Trieste e la costa istriana.
Sulla via del ritorno a casa, venerdì 17, la comitiva austriaca ha fatto tappa prima a Redipuglia, dove hanno visitato il sacrario militare e il museo della Terza armata, accompagnati da Feliciano Medeot, presidente del comitato San Lorenzo Grande Guerra.
Il gruppo si è quindi trasferito a San Lorenzo: prima sosta per una foto d’obbligo sotto la tabella stradale di Via Pottendorf, poi l’incontro ufficiale in municipio dove sono stati accolti dal sindaco Bruno Razza e dal parroco, Don Bruno Sandrin. Oltre ai discorsi di circostanza e allo scambio di doni, sono state proiettate delle immagini relative al campo di baracche di Landegg presso Pottendorf, dove la popolazione di San Lorenzo assieme ad altre comunità del Friuli Austriaco e del Trentino trovò rifugio dal luglio del 1915 fino alla primavera del 1918, e dei successivi incontri e scambi di visite tra le due comunità fino, appunto, alla più recente visita di una delegazione di San Lorenzo a Pottendorf del 5 e 6 dicembre 2015.
Al termine dell’incontro in municipio il momento più atteso, una partita amichevole di calcio, tra una rappresentanza dei ragazzi di San Lorenzo e i giovani austriaci che si è disputata sul campo sportivo di via Gavinana.  Sotto la direzione di un arbitro d’eccezione come Tullio Godeas, i ragazzi si sono sfidati in due tempi da 20 minuti ciascuno in cui il risultato finale è stato l’ultimo dei pensieri per tutti. Alla fine del match e dopo la doccia pastasciutta e patatine fritte per tutti.
Prima della partenza della comitiva austriaca per il ritorno verso casa un ulteriore scambio di regali che è anche una speranza per il futuro: infatti ai giovani austriaci è stato consegnato un gagliardetto con la scritta "In amicizia - In Freundschaft" e le firme di tutti i partecipanti ed ancora con la consegna del pallone di gioco, con l’auspicio che, a breve, possa essere organizzata anche la partita di ritorno a Pottendorf.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
San Lorenzo - Pottendorf: l’amicizia passa per il pallone
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.