Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Medea: concerto del Polifonico

Come avviene da cinque anni, sarà la parrocchiale di Medea ad ospitare, lunedì 2 novembre, giorno dei defunti, con inizio alle ore 20.30, il concerto del Polifonico di Ruda in ricordo dei familiari, ex coristi ed amici scomparsi nell’ultimo anno.

Parole chiave: Coro Polifonico (7), defunto (13), commemorazione (62)

Purtroppo quest’anno la lista è molto lunga: sono mancati l’ex direttore triestino Marco Sofianopulo e pochi giorni fa il papà del presidente, Renzo Pelos, ma anche familiari di altri coristi ed ex coristi. Per loro e per tutti coloro che ci hanno lasciato in questi dodici mesi, legati in qualche modo al coro, Fabiana Noro ha predisposto un programma prevalentemente, ma non solo, sacro.
In particolare saranno proposti brani di Chesnokov, Lauridsen, Whitacre, Busto, Gjeilo e di Dalla nella rivisitazione di Valter Sivilotti. In programma anche Quel treno e il Pianto della madre tratti dall’opera Maria, la guerra raccontata dalla donna, di Daniele Zanettovich, che il Polifonico presenterà in prima assoluta al teatro di Monfalcone il 20 novembre.
Il concerto - che comincerà alle ore 20.30 - si svolge a Medea perché originario di questo paese isontino era il vicepresidente del Polifonico, Stefano Gallas, strappato troppo presto alla vita. Tutti sono invitati. Anche quest’anno all’organizzazione dell’evento hanno collaborato l’amministrazione comunale di Medea, la parrocchia e la Pro Loco.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Medea: concerto del Polifonico
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.