Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

L’osservatorio del re

Sabato 23 marzo si potranno visitare le linee difensive

Parole chiave: Osservatorio (1)

Oltre cent’anni sono passati dalla fine del primo conflitto mondiale e sabato 23 verrà data la possibilità di visitare a Borgnano alcune linee difensive poco conosciute e poco valorizzate: due bunker e l’osservatorio del Re. Riguardo a quest’ultimo in molti conoscono l’osservatorio situato vicino all’Ara Pacis, dal quale il Re Vittorio Emanuele III controllava il conflitto sul Carso, mentre in pochi sanno che esiste un secondo osservatorio, situato ad un centinaio di metri dalla chiesetta di Santa Fosca. Infine verrà visitata la grotta che, durante la prima guerra mondiale, era utilizzata come ricovero di animali e durante la seconda come rifugio antiaereo.
I partecipanti saranno accompagnati da uno storico che illustrerà l’importanza del colle fin dai tempi dei romani e parlerà delle linee difensive della prima guerra mondiale. Durante la passeggiata saranno presenti anche un naturalista che mostrerà la flora del colle e gli speleologi del "Centro C. Seppenhofer" che da anni collaborano con "Chei Dal Poz-Borgnano". Appuntamento sabato 23 a Borgnano in piazza della Repubblica alle 14.30.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
L’osservatorio del re
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.