Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

L’atto di affidamento alla Beata Vergine del Carmelo

Al termine della celebrazione, la processione con la statua della Vergine

Parole chiave: Beata Vergine del Carmelo (2), affidamento (2), comunità (63)

La comunità cristiana di Borgnano si radunerà la sera del 16 alle 18.30 nella parrocchiale di Santa Fosca per affidarsi a Maria Beata Vergine del Carmelo. Al termine della Celebrazione Eucaristica si snoderà una processione con la statua della Vergine del Carmelo. La comunità borgnanese si è preparata a questa festa con una settimana di preghiera: ogni sera da lunedì 10 a venerdì 14 è stata recitato il Rosario e a seguire la celebrazione dell’Eucarestia.
La festa ricorda il 16 luglio 1251 quando a san Simone Stock, all’epoca priore generale dell’ordine carmelitano, apparve la Beata Vergine che gli consegnò uno scapolar in tessuto, rivelandogli notevoli privilegi connessi al suo culto. Proprio a san Simone Stock, che propagò la devozione della Madonna del Carmelo e compose per Lei un bellissimo inno, il Flos Carmeli, la Madonna assicurò che a quanti si fossero spenti indossando lo scapolare sarebbero stati liberati dalle pene del Purgatorio, affermando: "Questo è il privilegio per te e per i tuoi: chiunque morirà rivestendolo, sarà salvo". La consacrazione alla Madonna, mediante lo scapolare, si traduce anzitutto nello sforzo di imitarla, almeno negli intenti, a fare ogni cosa come Lei l’avrebbe compiuta.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
L’atto di affidamento alla Beata Vergine del Carmelo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.