Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

"Jazz&Wine of peace": musica e gastronomia tornano per il 18° anno

Il Collio, da Cormons a Dolegna, da Capriva a Vipulzano, per una settimana sarà allietato dalle musiche jazz della 18.ma edizione del festival Jazz&wine of peace.

Parole chiave: Jazz&Wine of peace (1), enogastronomia (8), festival (37)

La storica rassegna ideata dal Circolo culturale Controtempo, che si terrà dal 19 al 25 ottobre, richiamerà ancora una volta a Cormòns alcuni tra i migliori musicisti jazz del panorama mondiale, che si esibiranno non solo a teatro ma anche in alcune cantine, in castelli come quello di Spessa e all’abbazia di Rosazzo. Sconfinando anche in Slovenia, per ribadire il messaggio di pace e l’idea di un jazz senza confini che da sempre caratterizzano il festival.
La musica si abbinerà anche quest’anno ai prodotti enogastronomici del territorio come il vino, i formaggi, il prosciutto. Jazz & Wine of Peace Festival proporrà sei serate e tre giornate all’insegna del grande jazz contemporaneo, con concerti abbinati a degustazioni nelle cantine vinicole e un’anteprima, il 18 ottobre nella splendida Villa Manin di Passariano.
Cartellone ricco ed eterogeneo per il festival di quest’anno, con proposte classiche e jazz d’avanguardia, in un intreccio di contaminazioni inedite pensate per soddisfare i gusti dei tanti appassionati di musica ed enogastronomia che sceglieranno di vivere un autunno jazz, immersi tra i colori e i sapori del Collio.
In calendario 15 concerti, distribuiti in 12 diverse location. Tutti i concerti saranno proposti live in teatro, nelle dimore storiche e in enoteche e cantine. E sarà tutto da scoprire anche "Night&Day", il programma di eventi collaterali legati al festival, con "Concerti aperitivo" e "Round Midnight" affidati a promettenti artisti locali, che accompagneranno con le loro note brindisi e degustazioni dal calar del sole fino a notte inoltrata.
Ci saranno visite guidate alle dimore storiche in occasione dei concerti, degustazioni "Wine&Jazz" all’Enoteca di Cormòns, la presentazione in anteprima del romanzo del giornalista Matteo Femia "Minimo Comun Sax Tenore". Al Teatro Comunale di Cormòns, in occasione dei tre concerti serali del festival, la musica si trasformerà in fotografia. Andranno infatti in scena i risultati del workshop "I dieci scatti", organizzato dal fotografo jazz Luca D’Agostino in collaborazione con il Circolo Fotografico Friulano. Tutto il programma su www.circolocontrotempo.org.

"Jazz&Wine of peace": musica e gastronomia tornano per il 18° anno
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.